Seleziona una pagina

LEGGE 301 del 2 agosto 2000

Sui registri, nome e cognome e sulla modifica di alcune leggi correlate

LEGGE 301 del 2 agosto 2000

sui registri, nome e cognome e sulla modifica di alcune leggi correlate

Il Parlamento ha approvato la seguente legge della Repubblica ceca:

PRIMA PARTE

REGISTRI, NOME E COGNOME
TITOLO I

ANAGRAFE
Parte 1

Condizioni generali
§ 1

(1) Il registro è record di stato

a) nascita, matrimonio, costituzione di un’unione registrata (di seguito “unione”) e morte di persone fisiche nel territorio della Repubblica ceca,

b) nascite, matrimoni, unioni di persone e decessi avvenuti all’estero, nel caso di cittadini della Repubblica Ceca (di seguito denominati “cittadini”), e

c) la conclusione di matrimoni avvenuti all’estero, se la vita del coniuge è stata direttamente messa in pericolo 15 ) e se non sono cittadini.

(2) Il registro è suddiviso in

a) il registro delle nascite per il quale è conservato il libro delle nascite,

b) il registro di matrimonio per il quale è tenuto il libro di matrimonio,

(c) il registro della società di persone per il quale è conservato il libro della società; e

(d) il registro dei decessi per il quale è conservato il libro dei decessi.

(3) Il libro di nascita, il libro di matrimonio, il libro di unione e il libro di morte (di seguito denominato “libro di registro”) devono essere composti da moduli pre-rilegati.

(4) Parte del libro del registro è un elenco alfabetico di nomi (l ‘”Indice”) registrati di nascita, matrimonio, morte di unioni e individui (l’ “evento del registro”).

§ 1a

In questa legge, un minore è una persona fisica di età inferiore ai 18 anni che non ha acquisito la piena autonomia.

Ambito nel campo delle matrici
§ 2

(1) Deve essere esercitata la competenza nel settore dei registri e delle altre attività previste dalla presente legge

a) uffici del registro, che sono uffici municipali, nella capitale di Praga uffici distrettuali municipali, nelle città statutarie divise territorialmente uffici distrettuali o uffici distrettuali e per distretti militari uffici distrettuali 1 ) , che sono determinati e i loro distretti amministrativi definiti dal Ministero dell’Interno (di seguito denominato “Ministero”) mediante la normativa di attuazione,

b) autorità municipali di comuni con poteri estesi (di seguito “ufficio con poteri estesi”),

c) autorità regionali, nella capitale Praga e nelle città di Brno, Ostrava e Pilsen, i comuni di queste città (di seguito “autorità regionale”),

d) il Ministero.

(2) La designazione dell’ufficio del registro o la sua abolizione, o un cambiamento nel distretto amministrativo dell’ufficio del registro, può essere effettuata solo all’inizio dell’anno solare, a meno che non ci siano cambiamenti nella divisione territoriale dello stato su un altro Data.

(3) Se l’ufficio del registro è designato o cancellato, o il distretto amministrativo dell’ufficio del registro è cambiato, il ministero decide quale ufficio del registro assumerà i libri del registro.

§ 3

Anagrafe
(1) L’ ufficio del registro è responsabile

a) registrare libri,

b) raccolte di documenti nella misura prevista dalla presente legge.

(2) L’ ufficio del registro conserva i libri del registro e le raccolte di documenti per

a) il comune in cui ha la sede legale, e anche per i comuni appartenenti alla sua circoscrizione amministrativa definita da una norma di legge di attuazione [§ 2 comma 1 lett. e)],

b) il territorio del distretto militare.

(3) L’ ufficio del registro competente per l’accettazione della dichiarazione di entrata in società di persone (di seguito denominato “ufficio del registro di registrazione”) conserva un registro del registro per il distretto amministrativo definito dal regolamento legale di attuazione [§ 2 par. e)].

(4) Nella capitale Praga e nelle città di Brno, Ostrava e Plzeň, l’ufficio del registro conserva i libri del registro e le raccolte di documenti per il distretto cittadino o il distretto cittadino in cui ha la sua sede legale e per gli altri distretti della città o distretti urbani nel suo distretto amministrativo definito dalla normativa di attuazione [§ 2 par. 1 lett. e)].

(5) I libri del registro in cui sono registrati la nascita, il matrimonio, la formazione di un’unione di persone e la morte di cittadini avvenuti all’estero sono tenuti dall’ufficio distrettuale di Brno-střed (di seguito denominato “registro speciale”).

(6) La tenuta dei libri dei registri e gli atti previsti in relazione alla tenuta dei libri dei registri sono prestazioni dell’amministrazione statale.

§ 4

Ufficio con poteri estesi
(1) L’Ufficio con poteri estesi effettuerà ispezioni sulla tenuta dei libri del registro e delle raccolte di documenti presso tutti gli uffici del registro nel suo distretto territoriale almeno una volta all’anno.

(2) L’Ufficio con poteri estesi effettua la verifica (§ 28) dei certificati di nascita, matrimonio e morte e documenti di unione (di seguito denominato “documento di registrazione”), certificato di capacità giuridica di contrarre matrimonio, certificato di capacità giuridica per stipulare una società di persone e conferma sui dati inseriti nel libro anagrafico e conferma dei dati dichiarati nella raccolta dei documenti e nel duplicato del libro anagrafico conservato fino al 31 dicembre 1958, in caso di nascite, matrimoni o decessi, rilasciato dal registro uffici che sono compresi nel suo distretto amministrativo.

(3) L’Ufficio con poteri estesi conserverà e aggiornerà una raccolta di documenti e conserverà e aggiornerà i duplicati dei libri di registro conservati fino al 31 dicembre 1958, in caso di nascita, matrimonio o morte, per gli uffici di registro inclusi nel suo distretto amministrativo.

§ 4a

Ufficio regionale
(1) L’autorità regionale verifica l’esercizio dei poteri delegati in materia di registri, uso e modifiche di nome e cognome presso le autorità con poteri estesi nel proprio distretto amministrativo almeno una volta all’anno.

(2) L’autorità regionale verifica (§ 28) i documenti di registrazione, il certificato di capacità giuridica per contrarre matrimonio, il certificato di capacità giuridica per contrarre matrimonio e la conferma dei dati inseriti nel libro di registrazione e la conferma delle informazioni contenute in la raccolta di documenti e duplicati librari conservati fino al 31 dicembre 1958, in caso di nascite, matrimoni o decessi, rilasciati dagli uffici anagrafici e dagli uffici con poteri estesi compresi nel proprio distretto amministrativo.

(3) L’Autorità Regionale conserva e aggiorna una raccolta di documenti e conserva e aggiorna i duplicati dei registri tenuti prima del 31 dicembre 1958, in caso di nascite, matrimoni o decessi, per le autorità con poteri estesi compresi nel proprio distretto amministrativo.

(4) L’autorità regionale condurrà un esame di idoneità professionale per la tenuta dei libri di immatricolazione e l’esecuzione dei compiti previsti in relazione alla conservazione dei libri di immatricolazione e delle raccolte di documenti (di seguito “esame”) presso un dipendente municipale, nella capitale Praga un dipendente di un distretto cittadino o di un dipendente dell’ufficio del registro del Ministero della Difesa (di seguito denominato “cancelliere”), compreso nel suo distretto amministrativo.

§ 4b

Il Ministero controlla l’esercizio delle deleghe in materia di anagrafi, uso e modifica di nomi e cognomi presso gli uffici anagrafici, gli uffici con poteri estesi e le autorità regionali.

Voci nei libri di registro
§ 5

(1) È inserito nel libro dei registri

a) evento del registro,

b) decisione sull’annullamento del matrimonio o non matrimonio, divorzio, scioglimento dell’unione, decisione sulla dichiarazione di non matrimonio o invalidità, informazioni su adozione, parentela, cambio di nome o cognome e altri fatti, modifica e integrazione delle iscrizioni nel registro libro (di seguito denominato “fatto del registro”), se l’evento del registro è inserito nel libro del registro tenuto dall’ufficio del registro (§ 1) o da un registro speciale (§ 3).

(2) Le modifiche e le correzioni alle iscrizioni nel libro di registro devono essere effettuate sulla base di documenti pubblici o altri documenti, se così previsto dalla presente legge.

§ 6

(1) Le registrazioni nel registro devono essere scritte in manoscritto su libri rilegati in anticipo.

(2) Gli eventi di matrice, i fatti di matrice, i cambiamenti e le correzioni vengono eseguiti simultaneamente mediante tecnologia informatica.

(3) Le iscrizioni di eventi di registro, fatti di registro, registrazioni aggiuntive, modifiche e correzioni mediante tecnologia informatica devono essere effettuate sulla base di una registrazione chiusa nel volume del libro di registro tenuto per iscritto. Se i dati nell’inserimento effettuato mediante tecnologia informatica differiscono dai dati forniti nel manoscritto conservato in manoscritto, i dati riportati nel manoscritto conservato in manoscritto si considerano corretti.

§ 7

(1) Le registrazioni del registro elencate al § 5 vengono effettuate negli uffici presso la sede dell’ufficio del registro dopo aver ricevuto documenti o notifica orale per la sua attuazione, entro 30 giorni dal ricevimento di questi documenti o notifica orale.

(2) L’Ufficio con poteri estesi o l’ufficio regionale può, su proposta dell’ufficio del registro, consentire la registrazione delle iscrizioni anagrafiche di cui al comma 1, l’emissione di atti anagrafici e certificati di dati inseriti nel libro anagrafico anche al di fuori del ufficio ufficiale dell’ufficio del registro in un altro luogo idoneo condizioni create.

(3) L’ ufficio del registro è tenuto a garantire la protezione dell’attrezzatura tecnica e dei libri di registro contro l’uso improprio dei dati in essi contenuti e contro la distruzione o il danneggiamento e a conservare i libri di registro per un periodo determinato.

(4) I dati nei libri dei registri non sono pubblici, se non diversamente specificato di seguito.

Raccolta di documenti
§ 8

(1) L’ ufficio del registro conserverà una raccolta di documenti per ogni anno civile separatamente per il libro delle nascite, il libro dei matrimoni e il libro delle morti e l’ufficio del registro per il libro delle unioni. La raccolta di documenti consiste in documenti che servono come base per la registrazione, la sua modifica o correzione.

(2) L’ ufficio del registro deve consegnare la raccolta dei documenti per l’anno solare all’ufficio con poteri estesi o all’ufficio regionale entro la fine di febbraio dell’anno successivo.

(3) L’ ufficio del registro deve consegnare all’Ufficio con poteri estesi o all’ufficio regionale una volta al mese per la registrazione nella raccolta di documenti o per l’iscrizione aggiuntiva di registrazioni del registro, fatti del registro, correzioni o modifiche nei duplicati del libro del registro conservato fino al 31 dicembre 1958 e depositati presso i poteri dell’Ufficio o l’ufficio regionale, documenti in base ai quali ha effettuato un’ulteriore registrazione dell’evento di registrazione, fatti di registrazione, correzioni o modifiche all’originale del libro di registrazione. In caso di registrazione aggiuntiva di un evento di registrazione, fatti di registrazione, correzioni o modifiche al duplicato del libro di registrazione conservato prima del 31 dicembre 1958, l’ufficio di registrazione invia una comunicazione scritta all’ufficio con poteri estesi o all’ufficio regionale o modifiche fatto all’originale del libro di registro.

(4) Documenti sulla base dei quali l’Ufficio con poteri estesi o l’Ufficio regionale ha effettuato un’iscrizione aggiuntiva di un evento del registro, fatti del registro, correzioni o modifiche nel duplicato dei libri del registro conservati prima del 31 dicembre 1958 Devono essere conservati separatamente dal duplicato dei libri del registro conservato prima del 31 dicembre 1958 per ogni anno solare separatamente in una cartella contenente un riferimento al relativo originale del libro del registro in cui è stata effettuata l’iscrizione aggiuntiva dell’evento del registro, del fatto del registro, della correzione o della modifica. L’iscrizione deve essere datata e firmata da un dipendente dell’ufficio con poteri estesi o dall’ufficio regionale autorizzato ad operare nel settore dei registri.

(5) L’Ufficio con poteri estesi e l’Ufficio regionale conservano e aggiornano la raccolta di documenti e duplicati dei libri di registro conservati fino al 31 dicembre 1958. Questi uffici sono tenuti a garantire la protezione della raccolta dei documenti e dei duplicati dei libri di registro conservati. fino al 31 dicembre 1958 contro l’uso improprio dei dati e la distruzione o il danneggiamento.

§ 8a

(1) L’ ufficio del registro, l’ufficio con poteri estesi o l’ufficio regionale devono consentire l’ispezione della raccolta di documenti o duplicati del libro del registro conservati prima del 31 dicembre 1958 e farne estratti in presenza del cancelliere o rilasciare un certificato di dati nella raccolta dei documenti conservati o nel duplicato del libro del registro conservato fino al 31 dicembre 1958

a) la persona fisica a cui si riferisce la registrazione, o membri della sua famiglia, suoi fratelli e altri agenti di tali persone,

b) per esigenze ufficiali di organi dello Stato o esercizio di deleghe da parte di organi di unità di autogoverno territoriale,

c) gli organi statutari delle chiese o il clero da loro autorizzato, nel caso di libri dei registri tenuti da queste chiese prima del 31 dicembre 1949, o

d) una persona fisica che dimostri che è necessario per l’esercizio dei suoi diritti dinanzi alle autorità dello Stato o alle autorità delle unità di autogoverno territoriale.

(2) L’ ufficio del registro, l’ufficio con poteri estesi o l’ufficio regionale devono consentire l’accesso alla raccolta dei documenti conservati nel libro del partenariato e farne estratti alla presenza del cancelliere o rilasciare una conferma dei dati indicati nel raccolta di documenti

a) la persona fisica a cui si riferisce la registrazione o il suo rappresentante,

(b) per l’uso ufficiale delle autorità pubbliche o l’esercizio di poteri delegati da parte delle autorità locali, o

(c) una persona fisica che dimostri che è necessario per l’esercizio dei suoi diritti dinanzi alle autorità dello Stato o alle autorità delle unità di autogoverno territoriale.

(3) In caso di adozione, solo gli adottanti e, dopo aver compiuto i 12 anni, l’adottato possono esaminare la raccolta di documenti o duplicati del libro di registro conservati fino al 31 dicembre 1958, a meno che un tribunale non abbia deciso sulla segretezza di l’adozione; se il tribunale ha deciso sul segreto dell’adozione, l’adottato può prendere visione della raccolta dei documenti solo dopo aver acquisito l’indipendenza.

(4) Solo la madre del bambino e, dopo aver compiuto 12 anni, il bambino può ispezionare la raccolta di documenti conservati per registrare la nascita di un bambino la cui madre ha richiesto la segretezza della sua persona in relazione alla nascita 22 ) .

(5) L’ ufficio del registro, l’ufficio con poteri estesi o l’ufficio regionale rilascia una copia della raccolta di documenti o un estratto letterale dal duplicato del libro del registro conservato prima del 31 dicembre 1958, che può anche essere ottenuto da una copia di la registrazione anagrafica, ad uso ufficiale delle unità autonome.

(6) Ai fini della presente legge, si considerano familiari il coniuge, il partner, i genitori, i figli, i nonni, i nipoti e i pronipoti.

§ 8b

Se l’originale del libro del registro e il duplicato del libro del registro conservato prima del 31 dicembre 1958 sono conservati nell’Archivio Nazionale, nell’Archivio Storico Militare, nell’Archivio Regionale di Stato o nell’Archivio della Capitale di Praga,

a) l’ archivio in cui è conservato l’originale del libro di registrazione deve inserire un’ulteriore registrazione dell’evento di registrazione, dei fatti di registrazione, delle correzioni o delle modifiche a questo originale. Il verbale recherà la data della sua creazione e la firma dell’archivista. Documenti in base ai quali è stata effettuata l’iscrizione integrativa di cui al primo periodo, unitamente ad una comunicazione scritta con la formulazione di tale voce, tale archivio sarà consegnato all’Archivio Nazionale, Archivio Storico Militare, Archivio Regionale dello Stato o l’Archivio della Capitale di Praga, dicembre 1958

(b) l’ archivio in cui è conservato un duplicato del libro del registro conservato fino al 31 dicembre 1958 deve apporre un’ulteriore iscrizione nel duplicato dell’evento anagrafico, fatto anagrafico, correzione o modifica sulla base di una comunicazione scritta ai sensi della lettera un). I documenti sulla base dei quali è stata effettuata un’iscrizione aggiuntiva secondo la prima frase sono depositati al di fuori del duplicato pertinente in una cartella separata per ogni anno solare con un riferimento all’originale del libro del registro in cui l’iscrizione aggiuntiva del registro evento, fatto del registro, correzione o modifica è stata apportata. Il verbale recherà la data della sua creazione e la firma dell’archivista.

§ 9

Cancelliere
(1) Un cancelliere può essere un cittadino che è un dipendente di un comune, nella capitale Praga un dipendente di un distretto della città che ha la competenza di un ufficio del registro, ha dimostrato la sua conoscenza professionale da un esame presso l’ufficio regionale oppure da un esame di speciale idoneità professionale in materia di anagrafi e cittadinanza ai sensi di una legge speciale. 1a )

(2) L’ufficiale di stato civile deve dimostrare la propria competenza professionale con un certificato di esame rilasciato dall’autorità regionale. Il contenuto dell’esame è la verifica della conoscenza delle norme di legge riguardanti i registri, nome e cognome e cittadinanza, la verifica della conformità della copia o della copia con il documento e la verifica dell’autenticità della firma, e altre norme legali relative alle attività di registrar e verifica del computer abilità tecniche.

(3) Il datore di lavoro deve consentire al cancelliere di prepararsi per l’esame e di eseguirlo.

(4) Se il candidato non supera il test, può ripetere il test due volte. Il riesame può essere svolto non prima di 60 giorni e non oltre 90 giorni dalla data della prova in cui il candidato ha bocciato.

(5) Cancelliere e anche, se necessario per lo svolgimento della loro funzione, sindaco, vicesindaco, sindaco, vicesindaco, sindaco della capitale di Praga e suo vice, membro autorizzato del consiglio municipale, città, capitale di Praga o il suo distretto cittadino, o un distretto cittadino o distretto cittadino di città statutarie divise territorialmente, il segretario di un ufficio municipale (città), comune, ufficio del distretto cittadino di Praga o l’ufficio di un distretto cittadino o distretto cittadino di territorialmente le città statutarie divise e il direttore della città di Praga hanno accesso ai dati personali elencati nei libri di registro e nelle raccolte di documenti; sono tenuti a mantenere la riservatezza di tali dati, 2 ) anche dopo la cessazione dall’espletamento della loro funzione.

(6) Il cancelliere e il segretario dell’ufficio del registro hanno lo status di funzionario nell’esercizio dell’attività di registro.

Competenza dell’ufficio del registro per la registrazione dell’evento del registro
§ 10

(1) L’ufficio del registro nel cui distretto amministrativo è nata o morta una persona fisica è competente a registrare le nascite e le morti nel libro del registro.

(2) Se non è stabilito il luogo in cui è avvenuta la nascita o la morte di una persona fisica, la registrazione deve essere effettuata dall’ufficio del registro nel cui distretto amministrativo è stata trovata la persona fisica nata o deceduta.

(3) Se una persona fisica nasce o muore in un mezzo di trasporto, la nascita o la morte devono essere registrate dall’ufficio del registro nel cui distretto amministrativo la persona fisica è stata scaricata dal mezzo di trasporto.

(4) L’ufficio del distretto cittadino di Praga 1 è responsabile della registrazione di una decisione del tribunale che dichiara la morte di una persona fisica.

§ 11

L’ufficio del registro nel cui distretto amministrativo si è svolto il matrimonio è competente per la registrazione del matrimonio.

§ 11a

(1) La coppia mostra la volontà di contrarre matrimonio prima insieme

a) un sindaco, un vicesindaco o un membro autorizzato del consiglio municipale, un distretto della città capitale di Praga, un distretto della città o un distretto della città di una città statutaria divisa territorialmente, che sono un ufficio del registro, e solo nel distretto amministrativo di questo ufficio del registro,

b) il sindaco o il vicesindaco di un comune, un distretto della città capitale di Praga, un distretto della città o un distretto della città di una città statutaria divisa territorialmente che non è un ufficio del registro, se uno dei coniugi è registrato per residenza nel suo distretto amministrativo, e solo nel distretto amministrativo di questi comuni, distretti urbani della capitale Praga, distretti urbani o distretti cittadini di città statutarie divise territorialmente,

c) il Sindaco della Capitale di Praga, il Vice Sindaco della Capitale di Praga o un membro autorizzato del Consiglio Comunale di Praga, nonché il Sindaco della Città Statutaria, il Vice Sindaco della Città Statutaria o un membro del consiglio comunale statutario,.

(2) La dichiarazione dei coniugi ai sensi del paragrafo 1 di contrarre matrimonio insieme deve essere effettuata alla presenza del cancelliere dell’ufficio del registro nel cui distretto amministrativo si sta concludendo il matrimonio.

(3) Il matrimonio si conclude in un luogo designato dal comune per lo svolgimento delle cerimonie cerimoniali.

(4) Se la vita del coniuge è direttamente in pericolo 15 ) , i coniugi esprimono la loro volontà di contrarre matrimonio insieme dinanzi al sindaco, vice sindaco o membro autorizzato del consiglio municipale, distretto della città di Praga, distretto della città o distretto della città di una città statutaria territorialmente suddivisa o funzionario assegnato all’ufficio comunale, in qualsiasi luogo anche senza la presenza del cancelliere.

§ 12

L’Ufficio del Registro può, su richiesta dei coniugi, consentire che il matrimonio si svolga in qualsiasi luogo idoneo del proprio distretto amministrativo o al di fuori del periodo stabilito dal Consiglio comunale.

§ 13

(1) L’ ufficio del registro competente nel cui distretto amministrativo deve essere concluso il matrimonio è responsabile del rilascio di un certificato attestante che i coniugi hanno soddisfatto tutti i requisiti per la conclusione di un matrimonio ecclesiastico (di seguito denominato “certificato”) 4 ) . La domanda di certificato deve essere accompagnata dai documenti richiesti per la conclusione del matrimonio. Se i coniugi richiedono un certificato tramite un agente, le loro firme sulla procura devono essere ufficialmente verificate.

(2) Il certificato deve essere rilasciato dall’ufficio del registro in duplice copia.

§ 13a

(1) L’ufficio del registro di registrazione è competente per registrare la partnership.

(2) Le persone che stipulano una partnership devono fare una dichiarazione di persona davanti al cancelliere dell’ufficio del registro di registrazione.

(3) L’ ufficio del registro di registrazione accetta la dichiarazione nel luogo designato a tal fine nel suo distretto amministrativo.

Parte 2

Documenti di nascita, matrimonio, unione e morte
Libro di nascita
§ 14

(1) Deve essere annotato nel libro di nascita

a) nome, o nomi e cognomi del bambino,

b) giorno, mese e anno di nascita del bambino,

c) numero di nascita, luogo di nascita e sesso del bambino,

d) nome, o nomi, cognomi o cognomi di nascita, date e luoghi di nascita, numeri di nascita, cittadinanza e luogo di residenza permanente dei genitori,

e) data di registrazione e firma del registrar.

(2) I dati di cui al comma 1 lett . d) non è iscritto nel registro delle nascite se la madre del bambino ha richiesto la riservatezza della sua persona in relazione al parto. 4a )

(3) L’iscrizione nel libro di nascita deve essere effettuata

a) sulla base di una relazione scritta della nascita di un bambino vivo o morto, o

b) sulla base di una notifica orale della nascita di un bambino al di fuori dell’istituto medico, se a sua madre non sono stati successivamente forniti servizi medici; il cancelliere e il notificante redigono un registro di tale notifica.

(4) Un rapporto scritto sulla nascita di un bambino la cui madre ha richiesto la segretezza della sua persona in relazione alla nascita conterrà le informazioni che questo è il caso.

(5) In caso di notifica orale, il notificante è tenuto a dimostrare la propria identità.

(6) Se il notificante è sordo o muto, o se effettua una notifica in una lingua diversa dal ceco o dallo slovacco, è necessaria la presenza di un interprete. 6 )

§ 15

(1) La nascita è obbligata a essere notificata all’ufficio del registro dal fornitore di servizi sanitari nella cui struttura medica è stata interrotta la nascita; se il parto non è stato compiuto in una struttura medica, il parto sarà annunciato dal medico che per primo ha prestato i servizi medici durante o dopo il parto.

(2) Se non vi è stata notifica ai sensi del paragrafo 1, uno dei genitori, o il suo rappresentante legale, o un tutore designato dal tribunale, è tenuto a notificare la nascita all’ufficio del registro.

(3) Se non vi è stata alcuna notifica ai sensi del paragrafo 1 o 2, la persona fisica che ha appreso della nascita è obbligata a notificare la nascita all’ufficio del registro.

(4) La notifica ai sensi dei paragrafi 1 e 2 deve essere effettuata entro 3 giorni lavorativi dalla nascita del bambino. La madre deve effettuare la notifica entro e non oltre 3 giorni lavorativi dal momento in cui è in grado di effettuare la notifica. La persona fisica di cui al comma 3 effettua la comunicazione entro 3 giorni lavorativi dal giorno in cui è venuta a conoscenza del parto.

(5) L’ ufficio del registro comunica immediatamente al fornitore di servizi sanitari, sulla base della sua richiesta, il numero di nascita del bambino la cui nascita è stata notificata da questo fornitore ai sensi del paragrafo 1.

§ 16

(1) Uno dei genitori deve presentare per l’iscrizione nel libro la nascita di un bambino nato durante il matrimonio

a) certificato di matrimonio,

b) una carta d’identità, o un documento di viaggio, o un permesso di soggiorno per straniero, se rilasciato,

c) consenso dei genitori sul nome o nomi del bambino,

d) la dichiarazione di consenso dei genitori sul cognome del bambino, se l’informazione sul cognome del bambino non risulta dal certificato di matrimonio dei genitori del bambino,

e) se del caso, altri documenti necessari per stabilire o verificare l’esattezza delle informazioni inserite nel libro di nascita.

(2) La madre deve presentare per l’iscrizione nel libro delle nascite di un bambino nato fuori dal matrimonio il cui padre è sconosciuto

a) una dichiarazione del nome o dei nomi del bambino,

b) certificato di nascita,

c) una sentenza definitiva sul divorzio se la madre del bambino è divorziata o un certificato di morte del marito se la madre del bambino è vedova,

d) carta d’identità o documento di viaggio o permesso di soggiorno di straniero, se rilasciato,

e) se del caso, altri documenti necessari per stabilire o verificare l’esattezza delle informazioni inserite nel libro di nascita.

(3) Uno dei genitori deve presentare per l’iscrizione nel libro delle nascite di un bambino nato fuori dal matrimonio per il quale è stata determinata la paternità o il cui padre è un uomo che ha dato il consenso all’inseminazione artificiale 23 ) .

a) consenso dei genitori sul nome o sui nomi del bambino,

b) il consenso dei genitori sulla determinazione della paternità o il consenso scritto dell’uomo che ha effettuato l’inseminazione artificiale, confermato dal fornitore del servizio sanitario, o la decisione del tribunale sulla determinazione della paternità del bambino,

c) certificato di nascita della madre e del padre del bambino,

d) una sentenza definitiva sul divorzio se la madre del bambino è divorziata o il certificato di morte del marito se la madre del bambino è vedova,

e) una carta d’identità, o un documento di viaggio, o un permesso di soggiorno per straniero, se rilasciato,

f) se del caso, altri documenti necessari per stabilire o verificare l’esattezza delle informazioni inserite nel libro di nascita.

(4) Oltre ai documenti di cui ai paragrafi 1, 2 o 3, uno dei genitori deve presentare altri documenti necessari per provare il fatto che la madre del bambino è una donna, per l’iscrizione nel libro di nascita di un bambino nato al di fuori di una struttura medica la cui madre non è stata successivamente fornita di servizi sanitari che li ha partoriti.

(5) Se il genitore è sordo, muto o non parla o non capisce il ceco, è necessaria la presenza di un interprete per il consenso dei genitori alla determinazione della paternità 6 ) . La partecipazione di un interprete è fornita da uno dei genitori a proprie spese, salvo diversa disposizione di legge speciale. Senza la presenza di un interprete, in questi casi non può essere espresso il consenso dei genitori alla determinazione della paternità. Se non è un interprete nominato dal ministro della Giustizia o dal presidente del tribunale regionale, l’interprete deve prestare giuramento nelle mani del cancelliere, come modificato in conformità con la legge sugli esperti e gli interpreti. La paternità può essere determinata solo una volta dal consenso dei genitori e non può essere revocata. Allo stesso tempo, i genitori confermano con la loro firma di non aver determinato la paternità di questo bambino davanti a un altro ufficio del registro o in tribunale.

(6) In casi degni di particolare considerazione, in particolare per una persona che richiede protezione internazionale nella Repubblica ceca, un richiedente asilo o una persona che gode di protezione sussidiaria, l’ufficio del registro può consentire la sostituzione dei documenti di cui ai paragrafi 1, 2 e 3 da una dichiarazione dei genitori, o uno di loro.

§ 17

(1) L’iscrizione di un bambino la cui madre ha richiesto la segretezza della sua persona in relazione al parto, 22 ) deve essere effettuata nel libro di nascita secondo il rapporto del fornitore di servizi sanitari nella cui struttura medica è stato terminato il parto, contenente i dati di cui al § 14 comma mentre i dati di cui al § 14 comma 1 lett. d) non deve essere iscritto nel libro di nascita.

(2) L’iscrizione di un bambino non identificato deve essere inserita nel libro di nascita in base ai risultati di un’indagine da parte delle autorità di polizia e un rapporto medico contenente una dichiarazione sul sesso e la probabile data di nascita del bambino. L’esito della visita e la relazione del medico vengono consegnati all’ufficio del registro dall’autorità di polizia che ha svolto le indagini. 7 )

(3) Se, anche dopo un’ulteriore indagine, la data di nascita di un bambino non identificato non può essere accertata, l’ufficio del registro lo notifica al tribunale e la data di nascita del bambino è determinata dal tribunale.

(4) Se il luogo di nascita del bambino non può essere accertato anche dopo un’ulteriore indagine, la sede legale dell’ufficio del registro competente per registrare la nascita nel registro deve essere indicata nel record, record aggiuntivo, record aggiuntivo e correzione del record come luogo di nascita.

§ 17a

Un ulteriore record di cambio di genere deve essere effettuato nel libro di nascita sulla base di un certificato rilasciato dal fornitore di assistenza sanitaria, che è obbligato a notificare questo certificato all’anagrafe entro 3 giorni lavorativi dalla data della riassegnazione di genere. Il giorno del cambio di sesso è il giorno indicato in questa conferma 24 ) . Il modello di conferma da parte del prestatore di servizi sanitari dell’inizio e della cessazione del trattamento per cambio di genere sarà determinato dal Ministero con regolamento di legge di attuazione.

§ 18

(1) Il nome oi nomi del bambino devono essere inseriti nel registro previo consenso dei genitori; se uno dei genitori non è conosciuto, è privato della responsabilità genitoriale o l’esercizio della sua responsabilità genitoriale in questo ambito è limitato o sospeso, il nome oi nomi del bambino devono essere inseriti secondo la dichiarazione dell’altro genitore, altrimenti secondo un decisione finale del tribunale.

(2) Possono essere registrati due nomi, che potrebbero non essere gli stessi; un bambino che non è cittadino e i cui genitori non hanno la cittadinanza della Repubblica Ceca può essere registrato con più di un nome. Le disposizioni del paragrafo 1 si applicano mutatis mutandis.

(3) Una dichiarazione scritta dei genitori fatta al fornitore di servizi sanitari sul modulo prescritto è anche una dichiarazione di consenso.

(4) L’ ufficio del registro non deve inserire il nome oi nomi nel libro di nascita e ne informa il tribunale se i genitori

(a) non concordare il nome oi nomi del bambino entro un mese dalla nascita del bambino, o

(b) non nomina il bambino entro un mese dalla nascita del bambino o

(c) dare al bambino uno o più nomi che non possono essere inseriti nel libro di nascita; o

d) non sono noti.

§ 19

(1) Il cognome comune del figlio dei genitori deve essere annotato nel libro di nascita, oppure, se i cognomi hanno cognomi diversi, deve essere inserito il cognome di uno di essi, determinato di comune accordo al momento del matrimonio. Se il certificato di matrimonio dei genitori non contiene un accordo sul cognome del bambino, il bambino deve essere inserito con il cognome che i coniugi (genitori) hanno accettato di utilizzare.

(2) Un bambino i cui genitori non hanno contratto matrimonio e hanno cognomi diversi deve essere inserito nel cognome secondo l’accordo dei genitori quando si determina la paternità mediante una dichiarazione di consenso dei genitori, o in base a una sentenza definitiva del tribunale su determinazione della paternità. Previo accordo, è possibile determinare il cognome che uno dei genitori o il bambino ha al momento dell’accordo. Un bambino che non è cittadino e i cui genitori non hanno la cittadinanza della Repubblica Ceca verrà inserito con un cognome secondo l’accordo dei genitori. Nel caso di un bambino di età superiore ai 15 anni, il suo consenso deve essere allegato a questo accordo. Questo contratto non può essere modificato.

(3) Un figlio nato tra la conclusione del matrimonio e la scadenza del trentesimo giorno dopo la fine del matrimonio o è stato dichiarato nullo, o dopo che il marito della madre è stato dichiarato disperso, deve registrare il cognome concordato dai coniugi a la conclusione del matrimonio, a meno che la madre non si sia risposata 8 ) .

(4) Se un bambino concepito mediante inseminazione artificiale nasce da una donna non sposata che è considerata il padre del bambino da un uomo che ha dato il consenso all’inseminazione artificiale 23 ) , il bambino deve essere iscritto nel libro di nascita con il cognome su cui i genitori si sono accordati ai sensi del comma 2.

(5) Se il padre del bambino non è conosciuto, il cognome della madre, che aveva al momento della nascita del bambino, deve essere annotato nel libro di nascita.

(6) Se non è possibile raggiungere un accordo tra i genitori sul cognome del bambino, il cognome non deve essere iscritto nel libro di nascita e l’ufficio del registro lo notifica al tribunale.

Il libro del matrimonio
§ 20

(1) Devono essere annotati nel libro dei matrimoni

a) nomi, cognomi e / o cognomi da nubile, giorno, mese, anno e luogo di nascita, numero di nascita, stato personale e nazionalità dell’uomo e della donna che hanno contratto il matrimonio (di seguito “coniugi”),

b) giorno, mese, anno e luogo del matrimonio,

c) nomi e cognomi, o da nubile, giorno, mese, anno e luogo di nascita dei genitori dei coniugi,

d) l’ accordo dei coniugi sul cognome e, se i coniugi mantengono l’attuale cognome, anche l’accordo sul cognome dei figli in forma maschile e femminile,

e) i nomi, cognomi e numeri di nascita dei testimoni; nel caso di uno straniero che non ha un numero di nascita, data e luogo di nascita,

f) data di registrazione e firma del registrar.

(2) L’iscrizione nel libro del matrimonio deve essere effettuata sulla base del protocollo alla conclusione del matrimonio (§ 40). I dati registrati saranno verificati dall’ufficiale di stato civile dai documenti necessari per la conclusione del matrimonio (§ 33 a 38).

§ 20a

Libro di partnership
(1) Sono inseriti nel libro soci

a) nomi e cognomi, o cognomi di nascita, giorno, mese, anno e luogo di nascita, numeri di nascita, stato personale e cittadinanza dei partner,

b) giorno, mese, anno e luogo della dichiarazione di entrata nella società di persone,

c) nomi e cognomi, o da nubile, giorno, mese, anno e luogo di nascita dei genitori dei partner,

d) data di registrazione e firma del registrar.

(2) L’iscrizione nel libro della partnership deve essere effettuata sulla base del protocollo di adesione alla partnership (§ 40a). I dati registrati saranno verificati dal cancelliere dai documenti richiesti per entrare nella partnership (§ 33 a 35).

Libro della morte
§ 21

(1) Sarà iscritto nel libro della morte

a) giorno, mese, anno e luogo del decesso,

b) nome, o nomi, cognomi o cognome di nascita, giorno, mese, anno e luogo di nascita, numero di nascita, stato personale, sesso, cittadinanza e luogo di residenza permanente del defunto,

c) nome, o nomi, cognomi o cognome di nascita e numero di nascita del coniuge vivente, partner 8a ) ,

d) data di registrazione e firma del registrar.

(2) L’ iscrizione nel libro della morte deve essere effettuata sulla base di

a) un certificato di esame del defunto; o

b) una decisione finale del tribunale sulla dichiarazione di morte di una persona fisica (§ 10 par. 4).

(3) Il fornitore di servizi sanitari è tenuto a notificare il decesso all’ufficio del registro competente entro 3 giorni lavorativi dall’esame del corpo del defunto, o dall’autopsia sul certificato di esame del defunto 9 ) .

§ 22

(1) La morte di una persona fisica con un’identità non identificata deve essere registrata nel libro della morte sulla base di un certificato di esame del defunto.

(2) Se non è possibile determinare il luogo di morte di una persona fisica anche dopo un’ulteriore indagine successiva, il luogo in cui il corpo è stato trovato deve essere indicato nella registrazione, nella registrazione aggiuntiva, nella registrazione aggiuntiva e nella correzione della registrazione come il luogo della morte 25 ) .

(3) Se la data di morte di una persona fisica non può essere accertata anche dopo un’ulteriore indagine, l’ufficio del registro ne informerà il tribunale e la data del decesso sarà determinata dal tribunale.

§ 23

Tempo di conservazione del libro di registro e raccolta dei documenti
(1) I libri del registro devono rimanere archiviati dopo l’ultima registrazione presso l’ufficio del registro:

a) libro di nascita per un periodo di 100 anni,

b) libretto di matrimonio per un periodo di 75 anni,

c) libro di partnership per 75 anni,

(d) un libro dei morti per un periodo di 75 anni.

(2) Trascorso il termine stabilito, i libri dei registri saranno consegnati per l’archiviazione all’archivio regionale statale competente, salvo diversa indicazione di seguito.

(3) Le obbligazioni dei libri di registro e le raccolte di documenti devono rimanere depositate dopo l’ultima registrazione nell’originale del libro di registrazione presso l’ufficio con poteri estesi o l’ufficio regionale,

a) in caso di atti di nascita, per un periodo di 100 anni,

b) in caso di registrazioni di matrimonio, per un periodo di 75 anni,

c) in caso di registrazioni di società di persone, raccolte di documenti per un periodo di 75 anni,

(d) in caso di documenti di morte, per un periodo di 75 anni.

(4) Dopo la scadenza del periodo specificato, i duplicati dei libri di immatricolazione e delle raccolte di documenti devono essere consegnati per l’archiviazione all’archivio regionale statale competente. Nella capitale Praga, rimarranno conservati nell’Archivio della Capitale di Praga.

(5) I libri del registro devono essere conservati negli archivi statali regionali separatamente dai duplicati dei libri del registro o delle raccolte di documenti.

Parte 3

Documento di immatricolazione, conferma dei dati dal libretto di circolazione ed estratto letterale dal libretto di circolazione
§ 24

(1) Il documento di registrazione contiene i dati inseriti nel libro di registrazione ed è dotato di speciali elementi di sicurezza contro la sua falsificazione e alterazione.

(2) L’estratto letterale dal libro del registro contiene tutti i dati inseriti nel libro del registro nella versione originale e modificata.

(3) Il certificato dei dati inseriti nel libro di immatricolazione deve contenere i dati necessari per l’affermazione del credito di una persona fisica all’estero; negli altri casi, tale conferma sarà rilasciata solo se una legge speciale lo prevede.

(4) Libri di immatricolazione, raccolte di documenti, documenti di immatricolazione, certificati di dati inseriti nei libri di immatricolazione, estratti letterali da essi e certificati emessi dall’ufficio del registro, dall’ufficio con poteri estesi o dall’ufficio regionale per la raccolta di documenti sono documenti pubblici .

§ 24a

Un certificato di nascita prova la nascita, un certificato di matrimonio prova la conclusione di un matrimonio, una prova di unione prova la costituzione di un’unione e un certificato di morte prova la morte.

§ 25

(1) L’ ufficio del registro emette un documento del registro o consente l’accesso al libro del registro e ne ricava estratti in presenza del cancelliere

a) la persona fisica a cui si riferisce la registrazione, o membri della sua famiglia, suoi fratelli e altri agenti di tali persone,

b) per esigenze ufficiali di organi dello Stato o esercizio di deleghe da parte di organi di unità di autogoverno territoriale,

c) gli organi statutari delle chiese o del clero da loro autorizzato, nel caso di libri dei libri conservati da queste chiese fino al 31 dicembre 1949,

d) una persona fisica che dimostri che è necessario per l’esercizio dei suoi diritti dinanzi alle autorità dello Stato o alle autorità delle unità di autogoverno territoriale.

(2) In caso di adozione, solo gli adottanti e, dopo aver raggiunto l’età di 12 anni, l’adottato può ispezionare il record, a meno che un tribunale non abbia deciso sulla segretezza dell’adozione; se il tribunale ha deciso sulla segretezza dell’adozione, l’adottato può prendere visione del verbale solo dopo aver acquisito l’autodeterminazione.

(3) Solo la madre del bambino e, dopo aver compiuto 12 anni, il bambino può consultare il certificato di nascita di un bambino la cui madre ha richiesto la segretezza della sua persona in relazione alla nascita 22 ) .

(4) L’ ufficio del registro rilascia alle strutture scolastiche per lo svolgimento dell’istruzione istituzionale o di educazione protettiva e ai centri di assistenza educativa 9a ) l’atto di nascita di una persona fisica 9b ) situata in tali strutture.

(5) L’ ufficio del registro emette un certificato di morte a una persona fisica che dimostri un interesse legale al suo rilascio o che viveva con il defunto al momento della sua morte in una famiglia comune oa una persona che è il narratore del suo funerale .

(6) Su richiesta della persona fisica di cui al comma 1 lett. a) ed), paragrafo 5 e al § 25a paragrafo 1 lett. (a) l’ufficio del registro rilascia al documento Registro di un modulo standard multilingue redatta in conformità al regolamento direttamente applicabile dell’Unione europea 30 ) (in seguito denominato il “modulo standard multilingue”).

(7) Deve essere rilasciato un estratto letterale del libro di registro

a) la persona fisica di cui al paragrafo 1, lettera a),

b) per esigenze ufficiali di organi dello Stato o esercizio di deleghe da parte di organi di unità di autogoverno territoriale,

e si può anche fare una copia della registrazione.

(8) Se la persona fisica di cui al comma 1 lett a), c) ed) o al paragrafo 5 sull’emissione di un documento di registrazione o di un estratto letterale del libro di registrazione tramite un agente, la sua firma sulla procura deve essere verificata ufficialmente.

§ 25a

(1) L’ ufficio del registro di registrazione emette un documento sulla partnership o consente l’accesso al libro della partnership e ne ricava estratti in presenza del cancelliere

a) la persona fisica a cui si riferisce la registrazione o il suo rappresentante,

(b) per l’uso ufficiale delle autorità pubbliche o l’esercizio di poteri delegati da parte delle autorità locali, o

(c) una persona fisica che dimostri che è necessario per l’esercizio dei suoi diritti dinanzi alle autorità dello Stato o alle autorità delle unità di autogoverno territoriale.

(2) Viene pubblicato un estratto letterale dal libro del partenariato

a) la persona fisica di cui al paragrafo 1, lettera a); (a), o

b) per esigenze ufficiali di organi dello Stato o esercizio di deleghe da parte di organi di unità di autogoverno territoriale,

e si può anche fare una copia della registrazione.

(3) Se la persona fisica di cui al comma 1 lett a) ec) all’emissione di un documento di registrazione o di un estratto letterale del libro di registrazione tramite un agente, la sua firma sulla procura deve essere ufficialmente verificata.

§ 25b

(1) L’ ufficio del registro deve rilasciare un documento del registro a una persona fisica, consentire l’accesso al libro del registro o cercare ed estrarne estratti nel libro del registro, se il periodo di 100 anni per il libro di nascita è trascorso dall’entrata in il libro del registro, 75 anni per i libri di matrimonio o di coppia e 30 anni per i libri di morte.

(2) L’ ufficio del registro, l’ufficio con poteri estesi o l’ufficio regionale devono consentire di ispezionare la raccolta di documenti o duplicati del libro del registro conservato prima del 31 dicembre 1958 o di cercarne ed estrarne estratti in presenza del cancelliere, se 100 anni per il libro della nascita, 75 anni per il libro del matrimonio o il libro della convivenza e 30 anni per il libro della morte.

§ 26

(1) Il documento di immatricolazione, la conferma dei dati inseriti nel libretto di immatricolazione e l’estratto letterale del libretto di immatricolazione conservato in una lingua diversa dal ceco, ad eccezione di una copia del libretto di immatricolazione, devono essere emessi in ceco linguaggio.

(2) Su richiesta della persona fisica a cui si riferisce la registrazione, il nome oi nomi possono essere indicati nel documento di registrazione secondo la registrazione originale, ovvero in una lingua diversa dal ceco. Nel libro del registro deve essere indicato che è stato rilasciato un documento del registro che indica il nome oi nomi secondo la registrazione originale; altri documenti di registrazione vengono inoltre rilasciati con il nome oi nomi in questo modulo.

(3) Su richiesta di un cittadino membro di una minoranza nazionale, il cui nome e cognome sono iscritti nel libro del registro in ceco o in una lingua diversa dal ceco, deve essere indicato il suo nome o cognome e cognome nel documento del registro delle minoranze nazionali 9c ) caratteri trascritti nella forma in cui sono esposti nei sistemi informativi della pubblica amministrazione. In caso di dubbi sulla corretta ortografia del nome o del cognome, il cittadino è tenuto a presentare un documento rilasciato da un esperto 6 ). In caso di cognome comune dei coniugi, il cognome deve essere indicato nella lingua della minoranza nazionale solo con il consenso dell’altro coniuge o del loro figlio minorenne di età superiore ai 15 anni. Il libro di immatricolazione deve indicare che è stato rilasciato un documento di immatricolazione in cui è indicato il nome oi nomi e il cognome nella lingua della minoranza nazionale. Altri documenti di registrazione vengono emessi con il nome o nomi e cognome in questo modulo.

(4) Il modulo del documento di registrazione dello straniero deve indicare la forma del suo nome, o nomi, e il cognome fornito in latino nel suo documento di viaggio.

§ 27

Il nome o due nomi devono essere inseriti nel documento di immatricolazione, nell’ordine in cui appaiono nel libro di immatricolazione.

§ 28

In caso di utilizzo all’estero dei documenti rilasciati dall’ufficio del registro, l’ufficio con poteri estesi o l’ufficio regionale provvederà a verificarli su richiesta.

§ 29

Certificato di nascita contiene

a) nome, o nomi, e cognome del bambino,

b) giorno, mese e anno di nascita,

c) numero di nascita, luogo di nascita e sesso del bambino,

d) nomi, cognomi e / o cognomi da nubile, data e luogo di nascita e numeri di nascita dei genitori del bambino; in caso di adozione di un bambino, devono essere forniti i seguenti dati sull’adottante o sugli adottanti del bambino al posto dei dati dichiarati sui genitori del bambino,

e) la data, il nome, il cognome e la firma del cancelliere, la designazione dell’ufficio del registro e il timbro dell’ufficio del registro che rilascia il documento.

§ 30

Il certificato di matrimonio contiene

a) giorno, mese, anno e luogo del matrimonio,

b) nomi, cognomi o cognomi di nascita dei coniugi e il loro numero di nascita,

c) giorno, mese, anno e luogo di nascita dei coniugi,

d) lo stato personale dei coniugi,

e) nomi, cognomi o cognomi da nubile dei genitori dei coniugi,

f) un accordo tra i coniugi sul cognome e un accordo sul cognome dei loro figli comuni, sia nella forma maschile che femminile,

g) la data, il nome, il cognome e la firma del cancelliere, la designazione dell’ufficio del registro e il timbro dell’ufficio del registro che rilascia il documento.

§ 30a

La prova di partnership contiene

a) giorno, mese, anno e luogo della dichiarazione di entrata nella società di persone,

b) nomi, cognomi o cognomi di nascita dei partner e il loro numero di nascita,

c) giorno, mese, anno e luogo di nascita dei partner,

d) status personale dei partner,

e) nomi, cognomi o cognomi da nubile, dei genitori dei partner,

f) la data, il nome o i nomi, i cognomi e la firma del cancelliere, la designazione dell’ufficio del registro e il timbro dell’ufficio del registro che rilascia il documento.

§ 31

Il certificato di morte contiene

a) giorno, mese, anno e luogo del decesso,

b) nome o nomi, cognomi o cognome di nascita del defunto,

c) giorno, mese, anno e luogo di nascita del defunto,

d) numero di nascita, stato personale, sesso, luogo di residenza permanente del defunto,

e) nome, o nomi, cognomi o cognome di nascita e numero di nascita del coniuge vivente, partner 8a ) ,

f) la data, il nome e, se del caso, i nomi, i cognomi e la firma del cancelliere, la designazione dell’ufficio del registro e il timbro dell’ufficio del registro che rilascia il documento.

Parte 4

Documenti richiesti per matrimonio e convivenza
§ 32

I coniugi o coloro che desiderano stipulare un’unione devono compilare il modulo prescritto prima di contrarre matrimonio o stipulare un’unione e presentarlo all’ufficio del registro nel cui distretto amministrativo deve essere stipulato il matrimonio o l’unione ha luogo.

§ 33

Se il fidanzato o la persona che vuole entrare in unione è un cittadino registrato per la residenza permanente nella Repubblica Ceca, è obbligato a dimostrare la propria identità all’ufficio del registro e ad allegare il modulo di cui al § 32

a) certificato di nascita,

b) prova di cittadinanza,

c) estratto dei dati dal sistema informativo del registro della popolazione (di seguito denominato “estratto dal registro della popolazione”) sul luogo di residenza permanente,

d) estratto dal registro della popolazione sullo stato personale,

e) una sentenza definitiva sul divorzio di un matrimonio precedente, o un certificato di morte del coniuge deceduto, o una decisione finale del tribunale sullo scioglimento dell’unione o un certificato di morte del partner deceduto 8a ) .

§ 34

(1) Se il fidanzato o una persona che desidera stipulare una partnership è un cittadino che ha una residenza permanente all’estero, è obbligato a dimostrare la propria identità e ad allegare al modulo prescritto i documenti di cui al § 33, o documenti simili se rilasciati da uno stato estero.

(2) I documenti di cui al § 33 lettera (c) e (d) o documenti equivalenti, se rilasciati da uno Stato estero, devono essere rilasciati dallo Stato nel cui territorio risiede il fidanzato o la persona che desidera entrare nella società.

§ 35

(1) Se il fidanzato o la persona che vuole entrare in società è uno straniero, deve allegare al modulo prescritto (§ 32)

a) certificato di nascita,

b) prova di cittadinanza,

c) prova della capacità giuridica di contrarre matrimonio o prova della capacità giuridica di contrarre un’unione, se rilasciata da uno Stato straniero,

d) un certificato di stato personale e residenza, se rilasciato da uno Stato estero,

(e) il certificato di morte del coniuge deceduto, nel caso di uno straniero vedovo; questo documento non deve essere fornito se questo fatto è indicato nel documento sulla capacità giuridica di sposarsi o la prova della capacità giuridica di entrare in una società di persone,

f) una sentenza definitiva sul divorzio, nel caso di uno straniero divorziato,

g) conferma che il matrimonio sarà riconosciuto valido nello stato di origine dello straniero se concluso da un agente,

h) una decisione finale del tribunale sullo scioglimento della partnership, o il certificato di morte del partner deceduto 8a ) , se si tratta di uno straniero che ha vissuto nella partnership 8a ) ,

(i) prova di identità.

(2) Se il fidanzato o la persona che desidera entrare nella partnership è uno straniero, deve presentare all’ufficio del registro un certificato rilasciato dalla Polizia della Repubblica Ceca sul diritto di soggiorno nella Repubblica Ceca prima del matrimonio o costituzione di una società di persone; ciò non si applica nel caso di un cittadino dell’Unione europea, di un cittadino di un altro Stato contraente dell’Accordo sullo Spazio economico europeo o di membri della sua famiglia 10a ) . Questa conferma non deve essere più vecchia di 7 giorni lavorativi dalla data del matrimonio o della convivenza.

(3) I dati di cui al comma 1 lett . da b) ad) possono essere menzionati in un unico documento; la cittadinanza può essere provata anche da un documento di viaggio.

(4) Il documento della capacità giuridica di contrarre un matrimonio o il documento della capacità giuridica di contrarre una partnership non può essere più vecchio di 6 mesi dalla data della conclusione del matrimonio o della costituzione della partnership.

(5) Su richiesta di una persona che desidera entrare in un partenariato e che richiede protezione internazionale nella Repubblica ceca o è un richiedente asilo o una persona che gode di protezione sussidiaria, l’ufficio del registro di registrazione può presentare i documenti di cui al paragrafo 1 lettera. da (a) ad (f) e (h) devono essere derogate se la loro azione è associata a un ostacolo difficile da superare.

§ 36

Un fidanzato cittadino o un fidanzato apolide (di seguito denominato “senzatetto”) a cui è stata concessa la residenza permanente nella Repubblica ceca ai sensi di disposizioni legali speciali, 11 ) presenta all’ambasciata ceca Repubblica all’estero quando si conclude un matrimonio anche un certificato di capacità giuridica di contrarre matrimonio.

§ 37

Un minore che non sia completamente indipendente e abbia compiuto i 16 anni deve allegare al modulo prescritto (§ 32) una decisione del tribunale sul permesso di contrarre matrimonio 12 ) .

§ 38

(1) L’autorità regionale nel cui distretto amministrativo deve essere concluso il matrimonio decide in merito al permesso di contrarre matrimonio da parte di un agente. I coniugi devono allegare alla domanda di autorizzazione a contrarre matrimonio i documenti allegati alla conclusione del matrimonio e una procura scritta con firma ufficialmente verificata 13 ) .

(2) La procura scritta contiene

a) nome, o nomi, cognomi o cognome di nascita, data e luogo di nascita, numeri di nascita e luogo di residenza permanente dei coniugi e dell’agente,

b) una dichiarazione dei cognomi degli sposi e dei loro figli comuni in forma maschile e femminile,

(c) una dichiarazione che il preponente non è a conoscenza di eventuali ostacoli che gli impedirebbero di contrarre matrimonio, che è a conoscenza dello stato di salute dell’altro coniuge e che hanno considerato insieme la sistemazione della loro futura proprietà, il loro posto di residenza e sicurezza materiale dopo il matrimonio.

(3) Solo una persona fisica adulta la cui autonomia non è limitata in questo settore può essere un agente.

§ 39

Se il fidanzato o la persona che vuole entrare nella coppia è sordo, muto o non parla o non capisce il ceco, è richiesta la presenza di un interprete al momento della dichiarazione del matrimonio o della stipula della coppia 6 ) . La partecipazione dell’interprete è assicurata da uno dei coniugi o delle persone che intendono stipulare la partnership a proprie spese, salvo diversa disposizione di legislazione speciale. Senza la presenza di un interprete, in questi casi non è possibile fare una dichiarazione di matrimonio o di unione. Se non è un interprete nominato dal ministro della Giustizia o dal presidente del tribunale regionale, l’interprete deve prestare giuramento nelle mani del cancelliere, come modificato ai sensi della legge sugli esperti e gli interpreti.

§ 40

Alla conclusione del matrimonio sarà redatto un protocollo che dovranno firmare

a) coniugi, testimoni e damigelle,

b) agente, se il matrimonio è contratto dall’agente,

c) un interprete, se la sua presenza è necessaria per la dichiarazione di matrimonio (§ 39),

d) cancelliere, se viene concluso un matrimonio civile.

§ 40a

Viene redatto un protocollo per l’adesione alla partnership, che firmano

a) partner,

b) un interprete, se la sua presenza è necessaria per la dichiarazione di ingresso nella società (§ 39),

(c) il cancelliere che ha accettato la dichiarazione di adesione al partenariato.

§ 41

(1) Se il matrimonio è stato stipulato se la vita del coniuge era direttamente in pericolo, 15 )

a) dinanzi all’ufficio municipale, l’ufficio di un distretto della città o distretto della città, nella capitale Praga da un ufficio di un distretto della città che non è un ufficio del registro, questo ufficio deve inviare un rapporto di matrimonio all’ufficio del registro competente secondo al luogo del matrimonio entro 3 giorni lavorativi,

b) all’estero di fronte al comandante di una nave da guerra battente bandiera nazionale della Repubblica Ceca o al comandante di un aeromobile immatricolato nella Repubblica Ceca, e se almeno uno dei fidanzati è cittadino ceco, anche di fronte al comandante di un’unità militare ceca all’estero, protocollo sulla conclusione di un matrimonio senza indugio mediante un registro speciale tramite l’ambasciata della Repubblica ceca e direttamente nel territorio della Repubblica ceca; se entrambi i coniugi sono stranieri, lo sponsor deve inviare immediatamente il protocollo sulla conclusione del matrimonio all’Ufficio del distretto della città di Praga 1, che è competente per l’iscrizione nel registro.

(2) Il protocollo sulla conclusione del matrimonio deve indicare almeno i nomi e cognomi degli sposi, il loro numero di nascita, o la data e il luogo di nascita, una carta d’identità ufficiale valida e una dichiarazione che non sono a conoscenza di alcuna circostanza ciò precluderebbe il matrimonio. Se si tratta di un matrimonio ai sensi del paragrafo 1 lettera b), il matrimonio unitamente al protocollo di conclusione del matrimonio deve rilasciare una dichiarazione del medico circa le condizioni di salute del coniuge e, se ciò non è possibile, una dichiarazione del coniuge. Se entrambi i coniugi sono stranieri, il matrimonio li istruirà prima che il matrimonio abbia luogo che il matrimonio così concluso potrebbe non essere valido nel territorio del loro Stato di origine.

Parte 5

Registro speciale
§ 42

(1) La nascita, il matrimonio e la morte di un cittadino, avvenuta il

a) il territorio di uno Stato estero,

b) l’ ambasciata della Repubblica Ceca,

c) da navi marittime o aeromobili al di fuori del territorio della Repubblica ceca,

d) un luogo che non rientra nella giurisdizione di alcuno Stato.

(2) Anche le unioni di cittadini costituite nel territorio di uno Stato estero devono essere iscritte in un apposito registro.

(3) Se la nascita, il matrimonio, l’unione o la morte di un cittadino all’estero e se la presente legge o un regolamento legale speciale stabilisce che il cittadino è obbligato a presentare un documento di registrazione, è un cittadino o un sopravvissuto in caso di registrazione di morte, obbligato a presentare un documento di registrazione rilasciato da un registro speciale.

(4) Se uno straniero ha contratto un matrimonio o un’unione con un cittadino all’estero, è obbligato a presentare un procedimento dinanzi alle autorità pubbliche, la Banca nazionale ceca, il Difensore pubblico dei diritti, l’Ufficio per la rappresentanza dello Stato in Questioni immobiliari, fondi statali e compagnie di assicurazione sanitaria (di seguito “comunicazione ufficiale”) un certificato di matrimonio o un documento di unione emesso da un apposito registro, a meno che le informazioni richieste non possano essere verificate diversamente.

§ 43

(1) Una domanda di iscrizione in un registro speciale deve essere presentata all’ambasciata della Repubblica ceca, a qualsiasi ufficio del registro o all’ufficio regionale dinanzi al quale il cittadino ha fatto voto di cittadinanza o ha fatto una dichiarazione di acquisizione della cittadinanza ceca Repubblica, e ad essa sarà annesso.

a) un documento di registrazione estero relativo a un evento di registrazione da iscrivere in un registro speciale; se il documento di immatricolazione estero non può essere presentato a causa di un grave ostacolo, è possibile effettuare un’iscrizione anche sulla base di altri documenti pubblici,

b) prova della cittadinanza della Repubblica Ceca della persona a cui si riferisce la registrazione, 16 )

c) altri documenti necessari per verificare l’esattezza dei dati di registro iscritti nel libro di registro, se non possono essere provati dai documenti di cui alla lettera a) ob).

(2) L’ambasciata della Repubblica Ceca o l’ufficio del registro deve preparare un avviso scritto indicando i fatti iscritti nei libri del registro (sezioni 14, 20, 20a e 21) e inviarli insieme ai documenti presentati del registro speciale.

(3) I documenti di cui al paragrafo 1 possono essere presentati e la notifica scritta può essere fatta direttamente all’ufficio del registro speciale.

(4) L’ iscrizione nel registro speciale deve essere effettuata anche sulla base del protocollo sul matrimonio nel caso in cui la vita del coniuge fosse direttamente in pericolo 15 ) , se il matrimonio è avvenuto davanti al comandante di una nave marittima che effettua il volo nazionale bandiera della Repubblica Ceca nella Repubblica Ceca o dal comandante di un’unità militare della Repubblica Ceca all’estero, se almeno uno dei fidanzati è cittadino.

(5) L’ iscrizione all’albo speciale deve essere effettuata anche d’ufficio sulla base dei dati specificati nel documento di registrazione estero, che il registro speciale riceverà in conformità con gli accordi internazionali. Il registro speciale può richiedere all’autorità competente di uno Stato estero di integrare o chiarire i dati. Le traduzioni di questi documenti presentati nella lingua ceca saranno fornite da un apposito ufficio del registro stesso. La verifica di un documento di registrazione straniero non è necessaria se è ricevuto da un registro speciale da un’autorità di uno stato straniero direttamente o tramite un’altra autorità della Repubblica ceca.

§ 44

Le autorità amministrative, i tribunali, le procure e le autorità locali che ricevono, sulla base di accordi internazionali, documenti rilasciati da autorità estere attestanti la nascita, la morte o il matrimonio a loro non indirizzati, inviano senza indugio tali documenti a appositi registri.

Parte 6

Certificato di capacità giuridica per contrarre matrimonio e certificato di capacità giuridica per contrarre una società
§ 45

Un certificato di capacità giuridica per contrarre matrimonio o un certificato di capacità giuridica per contrarre una società di persone deve essere rilasciato su richiesta di un cittadino o di un senzatetto che è autorizzato a risiedere nella Repubblica Ceca ai sensi della legislazione speciale, 18 ) registro ufficio in base al luogo di residenza permanente residenza di un cittadino nel territorio della Repubblica Ceca prima di recarsi all’estero, e se non ha mai avuto una tale residenza, l’Ufficio del Distretto di Praga 1.

§ 46

(1) Contiene un certificato di capacità giuridica per contrarre un matrimonio o un certificato di capacità giuridica per contrarre una società

a) nome, o nomi e cognomi, o cognome da nubile,

b) data e luogo di nascita,

c) numero di nascita,

d) stato personale,

e) informazioni sul luogo di residenza permanente,

f) cittadinanza,

g) l’ informazione che un cittadino o un senzatetto che è autorizzato a risiedere nella Repubblica Ceca ai sensi di disposizioni legali speciali è, in conformità con le disposizioni legali della Repubblica Ceca, idoneo a contrarre un matrimonio oa entrare in una società di persone,

h) nome, o nomi e cognomi, data e luogo di nascita e luogo di residenza permanente del secondo coniuge, o della seconda persona che vuole entrare in unione,

i) data di rilascio, timbro ufficiale, nome, cognome e firma del cancelliere.

(2) Il richiedente deve presentare alla domanda per il rilascio di un certificato di capacità giuridica per contrarre matrimonio o un certificato di capacità giuridica per contrarre una società

a) carta d’identità, passaporto o permesso di soggiorno per stranieri,

b) certificato di nascita,

c) estratto dal registro della popolazione del luogo di residenza permanente,

d) estratto dal registro della popolazione sullo stato personale,

e) un documento ufficiale sulla residenza e lo stato personale, rilasciato da un’autorità di uno Stato estero, se il richiedente soggiorna permanentemente all’estero,

f) una sentenza definitiva sul divorzio di un precedente matrimonio, o un certificato di morte del coniuge deceduto, o una decisione finale del tribunale sullo scioglimento dell’unione, o un certificato di morte del partner deceduto 8a ) .

g) prova ufficiale della forma corretta del cognome utilizzato, se questo fatto non risulta dai documenti di registrazione presentati.

(3) Su richiesta di un coniuge o di una persona che desidera stipulare un’unione, l’ufficio del registro emette un modulo standard multilingue per il certificato di capacità giuridica per contrarre matrimonio o per il certificato di capacità giuridica per contrarre un collaborazione.

(4) Se il fidanzato chiede il rilascio di un certificato di capacità giuridica per contrarre matrimonio o una persona che desidera entrare in una società per il rilascio di un certificato di capacità giuridica per entrare in una società tramite un agente, la sua firma sulla procura deve essere ufficialmente verificato.

(5) I certificati di capacità giuridica per contrarre matrimonio e i certificati di capacità giuridica per contrarre un matrimonio devono essere rilasciati su un modulo prescritto e sono validi per 6 mesi dalla data del loro rilascio.

Parte 7

Definizione di alcuni termini e procedure degli uffici del registro
§ 47

Iscrizione nel libro del registro
Per iscrizione nel libro anagrafico si intende l’inserimento dei dati su nascita, matrimonio, unione o decesso secondo l’ordine cronologico degli eventi anagrafici elencati.

§ 48

Voce aggiuntiva nel registro del registro
Per registrazione aggiuntiva nel libro del registro si intende l’inserimento di dati su nascita, matrimonio, unione o morte al di fuori della sequenza temporale degli eventi del registro elencati.

§ 49

Voce aggiuntiva nel registro del registro
Per registrazione aggiuntiva si intende la registrazione di determinati fatti di registro [§ 5 par. 1 let. b)] dopo aver chiuso la registrazione (§ 51).

§ 50

Correzione di una voce nel libro di registro
La correzione di una voce nel libro di registro significa la correzione di dati errati o errati nella voce, voce aggiuntiva o voce aggiuntiva in questo libro.

§ 51

Chiusura di una voce, una voce aggiuntiva, una voce aggiuntiva nel registro del registro
Una registrazione, una registrazione aggiuntiva, una registrazione aggiuntiva o una correzione di una registrazione nel libro del registro si conclude con la firma del cancelliere indicante la data in cui sono state effettuate.

§ 52
annullato

§ 53

L’adozione di un cittadino o di uno straniero secondo le disposizioni legali di uno Stato straniero deve essere iscritta nel libro del registro, a condizione che la sua nascita o il suo matrimonio siano annotati nel libro del registro tenuto dall’ufficio del registro ai sensi della presente legge. Se uno straniero convive in matrimonio con un cittadino, il cambio di cognome dovuto all’adozione sarà registrato anche per questo cittadino, o per i suoi figli minorenni.

§ 54

(1) Se gli accordi internazionali lo prevedono, contemporaneamente alla registrazione della nascita, del matrimonio o dell’ingresso in una società di persone straniere nella Repubblica ceca nel registro del registro, deve essere rilasciato un certificato di nascita o di matrimonio o una prova di unione e inviata all’ambasciata estera entro 3 giorni lavorativi dallo Stato di nascita della persona fisica o della persona che ha contratto il matrimonio o è un cittadino della società. Se non esiste una tale ambasciata nel territorio della Repubblica Ceca, questo documento sarà inviato al Ministero degli Affari Esteri della Repubblica Ceca.

(2) La morte di uno straniero nel territorio della Repubblica Ceca sarà notificata al Ministero degli Affari Esteri della Repubblica Ceca e, se non si trova nel suo territorio, al Ministero degli Affari Esteri della Repubblica Ceca, il voce nel libro della morte. 19 )

§ 55

Rinnovo libro anagrafico e raccolta documenti
(1) Se l’originale del libro del registro, o il suo duplicato conservato prima del 31 dicembre 1958, viene perso o distrutto, l’ufficio del registro deve garantire il loro rinnovo o designare il duplicato come originale e garantire l’emissione di un nuovo duplicato in collaborazione con l’ufficio esteso o l’ufficio regionale.

(2) In caso di smarrimento o distruzione del libro del registro conservato dopo il 1 ° gennaio 1959, l’ufficio del registro provvede al suo rinnovo in base alla raccolta di documenti in collaborazione con l’ufficio con poteri estesi o l’ufficio regionale.

(3) In caso di smarrimento o distruzione di una copia del libro del registro ottenuto secondo le disposizioni precedenti e la raccolta dei documenti non viene conservata, l’ufficio con poteri estesi o l’ufficio regionale in cui è stata depositata la copia del libro del registro preparazione di una nuova copia del libro dei registri. Se il libro del registro è tenuto in una lingua straniera o è di difficile lettura, l’ufficio con poteri estesi o l’ufficio regionale può fornire una nuova copia del libro del registro facendo copie del libro del registro. I singoli fogli della copia del libro del registro devono essere saldamente collegati legando o infilando una corda, che è dotata di un sigillo o impronta di un timbro ufficiale, firma di un dipendente assegnato a un ufficio esteso o di un dipendente regionale assegnato a un ufficio regionale e una clausola di verifica.

(4) Se una raccolta di documenti depositati presso un ufficio con poteri estesi o un ufficio regionale viene persa o distrutta, deve essere sostituita da una copia del libro del registro o da una sua copia realizzata secondo le modalità specificate al paragrafo 3.

(5) Se anche la raccolta di documenti non viene conservata, l’ufficio del registro provvede al rinnovo del libro del registro in base ad altri documenti o anche in base ad altri documenti. I documenti, o documenti che sono stati utilizzati per ripristinare il libro del registro, formano una raccolta di documenti.

§ 56

(1) Il documento anagrafico da emettere dall’iscrizione nel libro anagrafico, conservato nell’archivio regionale statale, è emesso dall’ufficio anagrafe nel cui distretto amministrativo sono avvenuti la nascita, il matrimonio o la morte. Gli atti per il suo rilascio devono essere inviati all’anagrafe dall’archivio statale regionale competente su richiesta dell’ufficio del registro, di una persona giuridica o di una persona fisica.

(2) Il documento di registrazione, che deve essere emesso da una voce nel libro di registrazione conservato negli Archivi della Capitale di Praga, l’Archivio Nazionale o l’Archivio Storico Militare, sarà emesso dall’Ufficio della Città di Praga 1 Quartiere.

(3) Il documento di registrazione, che deve essere rilasciato dall’iscrizione nel libro di registrazione conservato prima del 31 dicembre 1949 per il territorio della Capitale di Praga, è rilasciato dall’Ufficio del Distretto della Città di Praga 1.

(4) Il documento di registrazione, che deve essere rilasciato dall’iscrizione nel libro di registrazione conservato fino al 31 dicembre 2002 per il territorio della città di Brno, è rilasciato dall’ufficio del distretto di Brno-Střed.

(5) Solo l’ufficio del registro che rilascia questo documento riscuote la tassa amministrativa per il documento di registrazione rilasciato ai sensi dei paragrafi da 1 a 4.

§ 57

(1) Documenti rilasciati dalle autorità di uno Stato estero, che sono validi nel luogo in cui sono stati emessi, come documenti pubblici e che sono la base per la registrazione, l’iscrizione aggiuntiva o l’iscrizione aggiuntiva nel registro del registro, o la correzione di un iscrizione nel libro del registro, deve essere presentata con una traduzione ufficiale in lingua ceca 6 ) , a meno che i documenti non siano rilasciati dalle autorità di uno stato estero, che includano un modulo standard multilingue 30 ).

(2) I documenti di cui al comma 1 devono essere provvisti delle necessarie verifiche 19a ) , a meno che non si tratti di documenti ai quali si applica la normativa direttamente applicabile dell’Unione Europea 30 ). L’Ufficio del Registro può rinunciare alle necessarie verifiche dei documenti se le loro misure sono associate ad un ostacolo difficile da superare.

§ 58

(1) Se i dati sul nome o nomi, cognomi o cognome, data di nascita, matrimonio, unione, numero di morte o numero di nascita non sono inseriti correttamente nel registro, l’iscrizione deve essere corretta in base al duplicato del registro, oppure raccolte di documenti o secondo l’iscrizione nel libro di nascita.

(2) Se i dati di cui al paragrafo 1 sono inseriti in modo errato nel documento di registrazione, l’ufficio del registro competente emette un nuovo documento di registrazione.

(3) Se i dati nei documenti di registrazione differiscono dai dati dichiarati in altri documenti pubblici, i dati indicati nel documento di registrazione devono essere considerati corretti, a meno che non venga provato il contrario.

(4) L’ ufficio del registro corregge i dati inseriti in modo errato di cui al paragrafo 1 nell’iscrizione effettuata nel libro di immatricolazione presso la persona fisica a cui si riferisce l’iscrizione e i suoi figli minorenni. Nel caso di figli maggiorenni di tale persona fisica, l’ufficio del registro correggerà i dati inseriti in modo errato solo su loro richiesta.

(5) Se una persona fisica utilizza il proprio cognome in una forma errata per almeno 5 anni in buona fede, può dichiarare dinanzi a qualsiasi ufficio del registro che continuerà a utilizzare il proprio cognome nella forma come dichiarato sui documenti rilasciati. Nel caso del cognome comune dei coniugi, la dichiarazione può essere fatta solo con il consenso dell’altro coniuge o del loro figlio minorenne di età superiore ai 15 anni.

§ 59

Se i documenti per l’iscrizione nel libro del registro sono incompleti e se i dati per l’iscrizione non possono essere accertati dagli interessati dall’iscrizione, ognuno è tenuto a comunicargli i fatti a conoscenza dell’ufficio del registro.

§ 60

Se questa legge prevede che i numeri di nascita siano iscritti nel registro, questa disposizione si applica ai cittadini. Si applica agli stranieri o ai senzatetto solo se è stato loro assegnato un numero di nascita dall’autorità statale competente della Repubblica Ceca.

TITOLO II

NOME E COGNOME
Parte 1

Nome
§ 61

(1) Una persona fisica a cui è stato rilasciato un documento di registro dall’ufficio del registro è obbligata a utilizzare nelle comunicazioni ufficiali il nome oi nomi che compaiono su questo documento di registro.

(2) Nome indica un nome personale secondo il codice civile 26 ) .

§ 62

(1) Qualsiasi nome esistente può essere inserito nel registro di registro, nella forma corretta di ortografia. I nomi distorti, diminutivi e domestici non possono essere scritti. Non è possibile inserire una persona fisica con un nome femminile e viceversa. Inoltre, l’ufficio del registro non registrerà il nome se sa che il fratello vivente usa questo nome se i fratelli hanno genitori comuni. In caso di dubbi sull’esistenza del nome o sulla sua forma corretta, il cittadino è tenuto a presentare un documento rilasciato da un esperto. 6 )

(2) Una persona fisica è obbligata a utilizzare due nomi nella comunicazione ufficiale se sono inseriti nel libro del registro tenuto dall’ufficio del registro.

(3) Una persona fisica che ha un nome registrato nel libro del registro può dichiarare dinanzi all’ufficio del registro che utilizzerà due nomi. Quando si sceglie un secondo nome, si applicano le disposizioni dei paragrafi 1 e § 18. Per un minore, questa dichiarazione deve essere fatta dai suoi rappresentanti legali. Nel caso di minore di età superiore ai 15 anni dovrà allegare alla dichiarazione il proprio consenso, senza la quale non potrà avvenire l’elezione del secondo nome.

(4) La dichiarazione di cui al paragrafo 3 deve essere presentata dinanzi all’ufficio del registro competente secondo il luogo di residenza permanente della persona fisica, o all’ufficio del registro nel cui libro di nascita è iscritto il nome. L’ufficio di stato civile il cui libro di nascita non contiene il nome a cui si riferisce la dichiarazione, deve inoltrare tale dichiarazione entro 3 giorni lavorativi all’ufficio di registro il cui libro di nascita contiene il nome. Questa dichiarazione può essere fatta una sola volta e non può essere ritirata.

(5) Se la nascita è registrata in un registro speciale e se sul documento di registrazione straniero è riportato più di un nome, il cittadino può dichiarare quale di essi o quale utilizzerà. La dichiarazione di minore deve essere fatta dai suoi rappresentanti legali.

§ 63

(1) L’ uso della forma ceca di un nome in una lingua straniera non richiede autorizzazione.

(2) Un cittadino che desidera utilizzare la forma ceca di un nome o nomi in una lingua straniera deve notificare questo fatto all’ufficio del registro nel cui libro di nascita il nome oi nomi sono inseriti, a meno che ciò non sia in conflitto con la presente legge. In caso di dubbio se si tratta della forma ceca del nome, il notificante è obbligato a presentare una perizia. 6 ) Questa notifica può essere effettuata una sola volta e non può essere ritirata.

§ 64

(1) I genitori adottivi hanno diritto a 6 mesi dalla decisione sull’adozione e al più tardi al raggiungimento della maggiore età dell’adottato, adottivo scelgono una dichiarazione congiunta dinanzi all’ufficio del registro qualsiasi altro nome o nomi diversi da quello che è stato inserito nel libro del registro . Se ha un solo nome registrato, possono sceglierne un altro. Se il figlio adottivo ha più di 15 anni, deve allegare alla dichiarazione il proprio consenso, senza il quale non può avvenire il cambio di nome o la scelta di altro o secondo nome.

(2) In caso di adozione da parte del coniuge della madre del bambino o della moglie del padre del bambino, i coniugi hanno i diritti di cui al paragrafo 1.

(3) In caso di adozione da parte di una persona fisica sola, questa persona ha i diritti di cui al paragrafo 1.

(4) Le disposizioni delle sezioni 18 e 62 si applicano all’elezione di uno o più nomi ai sensi dei paragrafi da 1 a 3.

§ 65

La cessazione o l’annullamento dell’adozione non pregiudica il nome oi nomi dell’adottato scelto ai sensi della Sezione 64.

§ 66

Qualsiasi ufficio del registro è competente ad accettare la dichiarazione ai sensi della sezione 64. Se l’atto di nascita non è iscritto nel libro di nascita che conserva, trasmette la dichiarazione all’ufficio di stato civile nel cui atto di nascita è registrata la nascita dell’adottato entro e non oltre 3 giorni lavorativi.

§ 67

(1) La dichiarazione sull’elezione del nome, o dei nomi, contiene

a) nome o nomi, cognomi, data di nascita e numero di nascita della persona a cui si riferisce la dichiarazione,

b) il luogo di nascita della persona a cui si riferisce la dichiarazione,

c) nome o nomi, cognomi o cognomi da nubile e data di nascita delle persone fisiche che dichiarano minorenni,

d) il nome, o i nomi che scelgono,

e) firma verificata dei dichiaranti; se la dichiarazione è fatta di persona, la verifica delle firme non è richiesta e l’ufficio del registro annota sulla dichiarazione che è stata firmata dinanzi ad essa o che la firma o le firme sono state riconosciute come proprie.

(2) Da allegare alla dichiarazione

a) l’atto di nascita della persona a cui si riferisce la dichiarazione,

b) una sentenza definitiva sull’adozione, se si tratta di una procedura ai sensi dell’articolo 64,

c) certificati di nascita di persone fisiche di cui alla sezione 62 o loro certificato di matrimonio.

Parte 2

Cognome
§ 68

(1) Una persona fisica alla quale è stato rilasciato un documento di registro dall’ufficio del registro è obbligata a utilizzare nella comunicazione ufficiale i cognomi o più cognomi che sono indicati in questo documento di registro.

(2) Cognome di nascita significa il cognome riportato nel libro di nascita alla nascita di un bambino, determinazione di paternità o adozione fino a quando il bambino acquisisce l’indipendenza e in relazione a un cambio di sesso.

§ 69

(1) I cognomi delle donne sono formati secondo le regole della grammatica ceca.

(2) Al momento della registrazione di un matrimonio o della costituzione di un’unione, sulla base della domanda della donna interessata dalla conclusione del matrimonio o dalla costituzione di un’unione, il cognome che sarà utilizzato dopo la conclusione del matrimonio o l’entrata nella società può essere dichiarata nella forma maschile

a) uno straniero,

b) un cittadino che ha o avrà una residenza permanente all’estero,

(c) un cittadino il cui coniuge è straniero o il cui partner è straniero; o

d) un cittadino di diversa nazionalità.

(3) Al momento della registrazione della nascita di un bambino, su richiesta dei genitori, il cognome di una bambina può essere indicato in forma maschile, se il bambino è

a) uno straniero,

b) un cittadino che ha o avrà una residenza permanente all’estero,

(c) un cittadino di cui uno dei genitori è straniero; o

d) un cittadino di diversa nazionalità.

Se un genitore non è conosciuto, è privato della responsabilità genitoriale o l’esercizio della responsabilità genitoriale in quest’area è limitato o sospeso, la forma maschile del cognome della bambina deve essere inserita secondo la dichiarazione dell’altro genitore.

(4) Quando si registra la morte di uno straniero, il cognome della donna a cui si riferisce la registrazione deve essere indicato nel registro in forma maschile, se il suo uso è dimostrato da un documento di registro o da un altro documento pubblico.

§ 69a

(1) Sulla base di una richiesta di una donna il cui cognome è iscritto nel libro del registro secondo le regole della grammatica ceca, il suo cognome può essere indicato in forma maschile, se è

a) uno straniero,

b) un cittadino che ha la residenza permanente all’estero,

(c) un cittadino il cui coniuge è straniero o il cui partner è straniero; o

d) un cittadino di diversa nazionalità.

(2) Sulla base di una richiesta dei genitori di una bambina il cui cognome è iscritto nel libro del registro secondo le regole della grammatica ceca, il suo cognome può essere indicato in forma maschile, se il bambino è

a) uno straniero,

b) un cittadino che ha la residenza permanente all’estero,

(c) un cittadino di cui uno dei genitori è straniero; o

d) un cittadino di diversa nazionalità.

Nel caso di un minore di età superiore ai 15 anni, la domanda deve essere accompagnata dal suo consenso, senza il quale la forma del cognome non può cambiare. Se un genitore non è conosciuto, è privato della responsabilità genitoriale o l’esercizio della responsabilità genitoriale in quest’area è limitato o sospeso, la forma maschile del cognome della figlia deve essere inserita su richiesta dell’altro genitore.

(3) Una domanda ai sensi del paragrafo 1 o 2 può essere presentata a qualsiasi ufficio del registro o all’ambasciata della Repubblica ceca.

(4) Nella nota al documento del registro, l’ufficio del registro o l’ufficio del registro deve indicare quando la femmina o la bambina ha utilizzato il suo cognome in forma maschile.

(5) Se il cognome di una femmina o di una femmina è indicato in forma maschile ai sensi del paragrafo 1 o 2, altri documenti di registrazione devono essere rilasciati con il cognome in questo modulo.

(6) Una domanda per l’uso di un cognome in forma maschile può essere presentata una sola volta. Tutte le altre richieste per lo stesso cognome in forma maschile sono considerate come cambio di cognome (§ 72).

§ 69b

Se una donna utilizza un cognome maschile in conformità con § 69 o § 69a, può richiedere a qualsiasi ufficio del registro di utilizzare il suo cognome in conformità con le regole della grammatica ceca. Nel caso di un minore di età superiore ai 15 anni, la domanda deve essere accompagnata dal suo consenso, senza il quale la forma del cognome non può cambiare. Se un genitore non è conosciuto, è privato della responsabilità genitoriale o l’esercizio della responsabilità genitoriale in quest’area è limitato o sospeso, la forma maschile del cognome della figlia deve essere inserita su richiesta dell’altro genitore.

§ 70

(1) Un cittadino può utilizzare più di un cognome solo alle seguenti condizioni:

a) se li ha acquisiti in conformità con le normative vigenti in precedenza e ha il diritto di utilizzarli in conformità con la presente legge, o

b) se ha convenuto nella conclusione del matrimonio che il cognome del secondo fidanzato utilizzando più di un cognome sarà il cognome comune, oppure

c) se ha dichiarato al momento del matrimonio che userà insieme al cognome comune e al secondo posto il cognome precedente, 20 ) oppure

(d) nel caso del cognome del figlio dei suoi genitori, che hanno il diritto di utilizzare più di un cognome; o

e) se li ha acquisiti in relazione all’adozione 27 ) .

(2) Una persona fisica i cui cognomi sono iscritti nel libro di nascita o nel libro di matrimonio può dichiarare dinanzi a qualsiasi ufficio del registro che utilizzerà solo uno o due cognomi. Per tutta la durata del matrimonio, tale dichiarazione può essere fatta solo con il consenso degli sposi. Se una persona fisica dichiara al momento del matrimonio che utilizzerà unitamente al cognome comune indicando in secondo luogo il cognome precedente, la dichiarazione non può rinunciare all’uso del cognome comune se tale matrimonio dura.

(3) Se una persona fisica dichiara al momento del matrimonio che manterrà il suo cognome attuale, che consiste di più cognomi, e questi cognomi sono utilizzati dai figli minorenni congiunti dei coniugi, una dichiarazione di rinuncia di i cognomi possono essere effettuati durante il matrimonio del coniuge e si applica anche ai figli minori congiunti dei coniugi.

(4) Se i coniugi mantengono i loro cognomi esistenti dopo la conclusione del matrimonio, possono successivamente dichiarare dinanzi a qualsiasi ufficio del registro di aver concordato un cognome comune di uno di loro. La dichiarazione si applica anche ai figli minorenni congiunti dei coniugi. In una nota al certificato di matrimonio, l’ufficio del registro indicherà quando i coniugi hanno utilizzato il cognome comune 28 ) .

(5) Al momento della registrazione di un matrimonio concluso nel territorio di uno Stato estero, il registro speciale, sulla base della richiesta del cittadino, dovrà indicare il suo cognome e il cognome del coniuge nella forma indicata nella registrazione straniera o documento di identità o nel certificato dello Stato estero.

(6) Secondo la procedura di cui al paragrafo 5, registra anche il registro speciale e il matrimonio concluso nel territorio di uno Stato straniero prima del 1 ° luglio 2012.

§ 70a

(1) Sulla base della dichiarazione di un cittadino che è anche cittadino di un altro Stato membro dell’Unione europea, l’ufficio del registro deve indicare nel libro del registro il nome oi nomi oi cognomi del cittadino in una forma che gli consenta di godere la legge e le tradizioni di questo altro Stato membro dell’Unione europea, se il cittadino dimostra il suo utilizzo mediante un documento di registrazione o un altro documento pubblico di questo altro Stato membro dell’Unione europea. La dichiarazione deve essere resa dinanzi all’ufficio dello stato civile nel cui libro di nascita o libro di matrimonio sono iscritti il ​​nome oi nomi o cognomi. Nel caso di minore di età superiore ai 15 anni, alla dichiarazione dovrà essere allegato il suo consenso, senza la quale la dichiarazione non potrà essere resa. La dichiarazione può essere fatta una sola volta e non può essere ritirata.

(2) La dichiarazione ai sensi del paragrafo 1 di un figlio minorenne deve essere accompagnata dal consenso scritto dell’altro genitore o da una decisione finale del tribunale che sostituisca tale consenso. Se il consenso non viene prestato davanti all’anagrafe, deve essere verificata ufficialmente la firma sul documento contenente il consenso dell’altro genitore. Se un genitore non è conosciuto, è privato della responsabilità genitoriale o l’esercizio della responsabilità genitoriale in quest’area è limitato o sospeso, la dichiarazione secondo l’altro genitore deve essere registrata.

§ 71

La notifica da parte del coniuge divorziato di riprendere il cognome precedente è iscritta nel registro dei matrimoni, alle condizioni previste da un’apposita normativa. 21 )

§ 71a

Dopo l’annullamento dell’adozione, l’adottato può dichiarare dinanzi a qualsiasi anagrafe che conserverà il cognome acquisito in relazione all’adozione 29 ) .

Parte 3

Cambio di nome e cognome
§ 72

(1) Il nome, o nomi, o cognomi, o più cognomi che una persona fisica è obbligata a utilizzare, possono essere modificati in una persona fisica solo sulla base della sua domanda o della richiesta dei suoi rappresentanti legali.

(2) Un cambio di cognome è consentito in particolare se il cognome è dispregiativo o ridicolo, o se c’è una ragione seria per questo.

(3) Un cambio di nome non è consentito se una persona fisica di sesso maschile richiede un cambio di nome femminile, o viceversa, se richiede un cambio di nome in un diminutivo inesistente, distorto, nome domestico, o al nome di un fratello vivente di genitori comuni. In caso di dubbi sull’esistenza del nome o sulla sua forma corretta, il richiedente è tenuto a presentare un documento rilasciato da un esperto. 6 )

(4) Un cambiamento di nome o cognome non è consentito se il cambiamento sarebbe in conflitto con le esigenze e gli interessi del minore.

(5) L’ ufficio del registro, sulla base di una richiesta di una persona fisica e di una conferma da parte di un fornitore di servizi sanitari, modifica il nome o i nomi e il cognome

(a) per un nome neutro, se è stato avviato un trattamento per la riassegnazione di genere; o

b) ad altro nome, o nomi e cognomi, se è stato completato il trattamento per la riassegnazione di genere 24 ) .

Se una persona fisica non richiede un cambio di nome e cognome dopo un cambio di sesso, l’ufficio del registro deve dichiarare il suo cognome nel libro di nascita secondo le regole della grammatica ceca in una forma corrispondente al nuovo sesso; non inserirà il nome nel libro di nascita e lo notificherà al tribunale.

(6) Una persona fisica che non è un cittadino può essere autorizzata a cambiare il proprio nome o cognome solo se ha un permesso di soggiorno permanente ai sensi della legge sulla residenza degli stranieri nella Repubblica ceca o ha ottenuto l’asilo o protezione sussidiaria ai sensi della legge sull’asilo.

§ 73

(1) Per tutta la durata del matrimonio, il cambio di cognome può essere consentito solo con il consenso di entrambi i coniugi.

(2) Se i coniugi hanno un cognome comune e se è consentita la modifica del cognome di uno di loro, tale modifica si applicherà anche al cognome dell’altro coniuge e al cognome dei loro figli minori.

(3) Se i coniugi e i genitori del bambino hanno cognomi diversi, il cambiamento del cognome del coniuge il cui cognome è il minore si applica anche al minore.

(4) Se i coniugi hanno un cognome comune e uno di loro utilizza e riporta in secondo luogo il cognome precedente, possono essere autorizzati a modificare solo questo cognome comune.

§ 73a

Nel caso di persone fisiche che hanno cambiato il loro stato personale e che sono state autorizzate a cambiare il loro cognome, il cambiamento di cognome consentito deve essere annotato nel libro del matrimonio o dell’unione, o nel libro della morte nel certificato di morte del defunto coniuge o partner.

§ 74

(1) L’ufficio del registro nel cui distretto amministrativo il richiedente è registrato per la residenza permanente decide in merito alla domanda di autorizzazione a cambiare il nome o il cognome; per i figli minorenni decide l’ufficio dello stato civile del luogo di residenza permanente del minore.

(2) Se il richiedente o un figlio minorenne non è registrato per la residenza permanente nella Repubblica ceca, l’ufficio del registro è competente per elaborare la domanda in base al luogo dell’ultima residenza permanente nella Repubblica ceca. In mancanza di tale soggiorno, l’Ufficio del Distretto di Praga 1 è competente per elaborare la domanda.

(3) In caso di gravi motivi, l’ufficio del registro può inoltrare la domanda di elaborazione all’ufficio del registro il cui libro di nascita contiene il nome o il cognome da modificare.

§ 75

La domanda di autorizzazione a modificare il nome o il cognome contiene

a) nome, o nomi, cognomi o cognome da nubile, data e luogo di nascita, o data e luogo del matrimonio o costituzione di una società di persone 8a ) del richiedente,

b) numero di nascita,

c) il luogo di residenza permanente del richiedente o di un figlio minorenne,

d) il nome o nomi o cognomi scelti dal richiedente,

e) nome, o nomi, cognomi o cognome da nubile, data e luogo di nascita del coniuge o dei figli minorenni, se il cambio di nome o cognome si applica anche a tali persone fisiche,

f) informazioni sulla cittadinanza del richiedente o di un figlio minorenne,

(g) giustificazione.

§ 76

(1) La domanda di autorizzazione al cambiamento del nome o del cognome deve essere allegata

a) certificato di nascita o, se applicabile, di matrimonio, del richiedente o di un figlio minorenne, o prova di unione conclusa 8a ) ,

b) in caso di divorziati, una sentenza definitiva sul divorzio,

c) nel caso di persone la cui unione 8a ) è terminata, una decisione finale del tribunale sullo scioglimento dell’unione, o il certificato di morte del partner deceduto 8a ) ,

d) per le persone vedove, il certificato di morte,

e) prova della residenza permanente nella Repubblica ceca,

f) prova di cittadinanza, 16 )

g) il consenso di una persona fisica di età superiore ai 15 anni, se si tratta di un cambiamento del suo nome, o nomi e cognomi.

(2) La richiesta di autorizzazione a modificare il nome o il cognome di un figlio minorenne deve essere accompagnata dal consenso scritto dell’altro genitore o da una decisione finale del tribunale che sostituisca tale consenso.

(3) Se il consenso non è prestato dinanzi all’ufficio del registro, che decide in merito alla modifica del nome o cognome del figlio minore, deve essere ufficialmente verificata la firma sul consenso a tale modifica.

(4) Non è necessario presentare un documento ai sensi del paragrafo 2 se

(a) l’ altro genitore è deceduto; in tal caso, la domanda deve essere accompagnata dal suo certificato di morte, o

(b) se l’altro genitore è stato sollevato dalla responsabilità genitoriale o l’esercizio della responsabilità genitoriale in questo settore è stato limitato o sospeso; in tal caso, la domanda è accompagnata da una sentenza definitiva, o

c) il luogo di residenza permanente dell’altro genitore non è noto.

§ 77

(1) Un cittadino che convive in un matrimonio con uno straniero deve allegare alla domanda di cambio di cognome la prova che, secondo l’ordinamento del suo stato d’origine, questo stato riconoscerà il cambio di cognome, se il cambio di cognome è da applicare a questo straniero.

(2) Un documento ai sensi del paragrafo 1 non deve essere presentato se lo straniero ha un permesso di soggiorno nel territorio della Repubblica ceca ai sensi di disposizioni legali speciali. 18 )

§ 78

Decisioni definitive di uno Stato estero in materia di cambiamento del cognome del cittadino, avvenute durante la durata del matrimonio con lo straniero in quel momento

a) quando il cittadino aveva una residenza permanente nel territorio di uno Stato straniero, sono validi anche nel territorio della Repubblica Ceca,

b) quando il cittadino non aveva una residenza permanente nel territorio di uno Stato straniero, sono validi anche nel territorio della Repubblica Ceca dopo che il Ministero ne ha riconosciuto la validità.

§ 79

Le decisioni di cambiare il nome o il cognome dei cittadini rilasciate dalle autorità di uno Stato straniero sono valide anche per le autorità della Repubblica Ceca, indipendentemente dalle disposizioni della Sezione 78, se così previsto da un accordo internazionale.

TITOLO III

REATI
§ 79a

(1) Una persona fisica commette un reato:

a) distrugge, danneggia o abusa intenzionalmente il documento di registrazione, il certificato di capacità giuridica per contrarre matrimonio o il certificato di capacità giuridica per contrarre un’unione e il certificato che gli sposi hanno soddisfatto tutti i requisiti per concludere un matrimonio ecclesiastico,

b) non adempie all’obbligo di notifica all’ufficio del registro al momento della nascita, del decesso, del matrimonio o dell’unione registrata previsto dalla presente legge o fornisce intenzionalmente dati errati nell’adempimento dell’obbligo di notifica,

c) in violazione del § 61 paragrafo 1 e § 68 paragrafo 1 non utilizza intenzionalmente nella comunicazione ufficiale il nome oi nomi o cognomi, o più cognomi, che sono indicati sul documento di registrazione rilasciato dall’ufficio di registrazione nella Repubblica Ceca , o

d) determina la paternità mediante dichiarazione di consenso dei genitori allo stesso figlio ripetutamente dinanzi ad altro ufficio dello stato civile o dinanzi a un tribunale.

(2) Una sanzione pecuniaria fino a 10.000 CZK può essere comminata per un reato ai sensi del paragrafo 1.

TITOLO IV

DISPOSIZIONI COMUNI, TRANSITORIE, AUTORIZZATIVE E FINALI
§ 80

La capacità di tenere libri di registro e fornire atti correlati acquisiti in conformità con le normative legali esistenti è considerata un esame ai sensi della presente legge.

§ 81

Un documento pubblico ai sensi della presente legge è considerato un documento che certifica i fatti su nascita, matrimonio, unione, morte e stato personale, se è stato emesso dall’ufficio del registro, tribunale o altro ente statale della Repubblica ceca all’interno della sua giurisdizione, o un documento che è stato dichiarato un documento pubblico da una normativa legale speciale, o un documento che è considerato pubblico in base a una normativa legale speciale o in base a un accordo internazionale.

§ 81a

Un documento che deve essere altrimenti presentato all’anagrafe ai sensi della presente legge non può essere presentato se il fatto dichiarato dall’anagrafe può essere verificato dal libro anagrafico da esso tenuto, dal registro anagrafico di base, dal sistema informativo della popolazione registrazione, dal sistema informativo degli stranieri, dal sistema informativo del sistema di registrazione delle carte d’identità o dal sistema informativo di registrazione dei documenti di viaggio.

§ 82

(1) L’ ufficio del registro adempie all’obbligo di notifica sui dati inseriti nei libri del registro, o sulle decisioni riguardanti il ​​nome o il cognome nei casi e nei modi previsti da una legge speciale.

(2) L’ ufficio del registro invierà un certificato di morte al tribunale competente per ascoltare l’eredità; se è a conoscenza del direttore del funerale, lo deve dichiarare nella nota sul certificato di morte.

§ 83

(1) I tribunali, le autorità amministrative, i comuni e gli uffici del registro sono tenuti a inviare all’ufficio del registro competente le notifiche delle decisioni emesse o degli accordi presi o delle dichiarazioni di consenso che riguardano eventi del registro e fatti del registro inseriti nei libri del registro. Tali documenti, che costituiscono la base per l’iscrizione o l’iscrizione aggiuntiva nel registro, o l’iscrizione aggiuntiva nel registro, devono essere inviati da dette autorità all’ufficio del registro competente entro 30 giorni dalla data in cui la sentenza è divenuta definitiva o entro 30 giorni dalla conclusione del accordo o consenso.

(2) Se le decisioni di cui al paragrafo 1 sono consegnate all’estero e se l’obbligo di notifica nei confronti dell’ufficio del registro pertinente non può essere adempiuto entro 30 giorni dalla data in cui la decisione diventa definitiva, deve essere fatto dopo tale periodo, non oltre 30 giorni dopo ricevere la conferma per prendere la decisione.

§ 84

(1) Per verificare l’esattezza dei dati inseriti nei libri contabili, i ministeri, le altre autorità amministrative, i tribunali e gli organi delle unità di autogoverno territoriale sono tenuti a fornire le informazioni necessarie.

(2) Il Ministero, le autorità regionali e gli uffici anagrafici del registro della popolazione di base utilizzano i seguenti dati di riferimento per le prestazioni dell’amministrazione statale nell’area dei registri:

a) cognome,

b) nome o nomi,

c) indirizzo di residenza,

d) data, luogo e circoscrizione di nascita, nel caso di interessato nato all’estero, data, luogo e stato in cui è nato,

e) data, luogo e distretto del decesso, in caso di decesso dell’interessato al di fuori del territorio della Repubblica Ceca, data del decesso, luogo e stato nel cui territorio è avvenuto il decesso; se viene emessa una decisione del tribunale che dichiara la morte di una persona, la data indicata nella decisione come il giorno della morte o il giorno che non è sopravvissuto e la data in cui tale decisione ha effetto giuridico,

f) cittadinanza, o più cittadinanze.

§ 84a

(1) Per lo svolgimento dell’amministrazione statale nell’area dei registri, il Ministero, le autorità regionali e gli uffici di stato civile utilizzano i seguenti dati del sistema informativo di registrazione della popolazione:

a) nome o nomi, cognomi, inclusi cognomi precedenti, cognome da nubile,

b) data di nascita,

c) sesso,

d) luogo e circoscrizione di nascita, in caso di nascita all’estero luogo e stato,

e) numero di nascita,

f) cittadinanza, o più cittadinanze,

g) l’ indirizzo del luogo di residenza permanente, inclusi i precedenti indirizzi del luogo di residenza permanente, o anche l’indirizzo al quale devono essere consegnati i documenti ai sensi di un’apposita normativa di legge,

h) l’ inizio della residenza permanente, o la data di cancellazione dei dati sul luogo di residenza permanente o la data di cessazione della residenza permanente nel territorio della Repubblica ceca,

(i) la limitazione del diritto, il nome e, se del caso, i nomi, cognomi e numero di nascita del tutore, se non assegnato, la data, il luogo e il distretto di nascita; se un’autorità locale è nominata come tutore, il nome e l’indirizzo della sede legale,

j) nome, o nomi, cognomi, compresi i cognomi precedenti, numero di nascita del padre, della madre o di altro rappresentante legale; nel caso in cui a uno dei genitori o ad un altro tutore legale non venga assegnato un numero di nascita, nome o nomi, cognomi e data di nascita; se l’altro rappresentante legale del minore è una persona giuridica, il nome e l’indirizzo della sede legale,

k) stato civile, data, luogo e distretto del matrimonio, se il matrimonio è avvenuto al di fuori della Repubblica ceca, luogo e stato, data di entrata in vigore della decisione del tribunale che dichiara il matrimonio non valido, data di entrata in vigore della decisione del tribunale in caso di mancato matrimonio, la data di cessazione del matrimonio per morte di uno dei coniugi, o la data di entrata in vigore della decisione del tribunale che dichiara morto uno dei coniugi e il giorno specificato nella decisione finale che dichiara la persona morta come il giorno della morte o non sopravvivenza o la data di entrata in vigore il potere della decisione del tribunale sul divorzio,

l) la data e il luogo della partnership, la data di entrata in vigore della decisione del tribunale sull’invalidità o inesistenza della partnership, la data di cessazione della partnership con la morte di uno dei partner, o la data di entrata in vigore della decisione del tribunale che dichiara deceduto uno dei partner e la data in cui la decisione del tribunale che dichiara la persona morta è indicata come il giorno della morte, o come un giorno che non è sopravvissuto, o la data di entrata in vigore della decisione del tribunale sullo scioglimento della società,

(m) il nome e, se del caso, i nomi, compresi i cognomi precedenti, e il numero di nascita del coniuge o del partner; se il coniuge o il partner è una persona fisica a cui non è stato assegnato un numero di nascita, il nome oi nomi, il cognome del coniuge o del partner e la data di nascita,

(n) nome / i, cognome / i, compresi i cognomi precedenti, e il numero di nascita del bambino; se il bambino è uno straniero a cui non è stato assegnato un numero di nascita, nome o nomi, cognome del bambino e data di nascita,

o) informazioni sull’adottato nella misura della data in cui la decisione sull’adozione o la decisione sull’annullamento dell’adozione hanno avuto effetto giuridico,

p) la data che è stata indicata nella decisione del tribunale che dichiara la scomparsa come il giorno in cui si sono verificati gli effetti della dichiarazione di scomparsa e la data di entrata in vigore della decisione del tribunale che ha dichiarato la scomparsa,

q) data, luogo e distretto del decesso; in caso di decesso di un cittadino al di fuori del territorio della Repubblica ceca, la data del decesso, il luogo e lo stato nel cui territorio è avvenuto il decesso,

r) il giorno che è stato dichiarato nella decisione del tribunale sulla dichiarazione di morte come giorno della morte o come giorno che non è sopravvissuto.

(2) I dati conservati come dati di riferimento nel registro della popolazione di base devono essere utilizzati dal sistema informativo del registro della popolazione solo se sono nella forma precedente lo stato attuale.

(3) Il Ministero, le autorità regionali e gli uffici anagrafici del registro dei numeri di nascita utilizzano i seguenti dati per lo svolgimento dell’amministrazione statale nell’area dei registri:

a) il motivo per l’assegnazione del numero di nascita,

b) la designazione del punto di erogazione che ha assegnato il numero di nascita,

c) nome, o nomi, cognomi o cognome di nascita del titolare del numero di nascita,

d) numero di nascita,

e) data di assegnazione del numero di nascita,

f) la data, il luogo e il distretto di nascita e, nel caso di un titolare di un numero di nascita nato all’estero, lo Stato nel cui territorio è nato.

§ 84b

(1) Per lo svolgimento dell’amministrazione statale nell’area dei registri, il Ministero, le autorità regionali e gli uffici di stato civile utilizzano i seguenti dati del sistema informativo degli stranieri:

a) nome, o nomi, cognomi, cognome da nubile,

b) data di nascita,

c) sesso,

(d) il luogo e lo stato in cui è nato lo straniero; nel caso in cui lo straniero sia nato nel territorio della Repubblica Ceca, luogo e distretto di nascita,

e) numero di nascita,

f) cittadinanza, o più cittadinanze,

g) tipo e indirizzo di residenza nel territorio della Repubblica ceca,

h) l’ inizio del soggiorno, o la data di fine del soggiorno,

i) limitazione dell’autonomia,

j) stato civile, data e luogo del matrimonio, data di entrata in vigore della decisione del tribunale che annulla il matrimonio, data di entrata in vigore della decisione del tribunale sul non matrimonio, data di cessazione del matrimonio per morte di uno dei i coniugi, o la data di entrata in vigore della decisione del tribunale sull’annullamento di uno dei coniugi per il defunto e il giorno indicato nella decisione finale del tribunale sulla dichiarazione di morte come il giorno della morte, o come il giorno non sopravvivere, o la data di entrata in vigore della decisione del tribunale sul divorzio,

k) la data e il luogo della partnership, la data di entrata in vigore della decisione del tribunale sull’invalidità o inesistenza della partnership, la data di cessazione della partnership con la morte di uno dei partner, o la data di entrata in vigore della decisione del tribunale che dichiara deceduto uno dei partner e la data in cui la decisione del tribunale che dichiara la persona morta è indicata come il giorno della morte, o come un giorno che non è sopravvissuto, o la data di entrata in vigore della decisione del tribunale sullo scioglimento della società,

(l) il nome oi nomi del coniuge o del partner e, se del caso, il suo numero di nascita; se il coniuge o il partner è uno straniero a cui non è stato assegnato un numero di nascita, nome o nomi, cognomi e data di nascita,

(m) il nome oi nomi, il cognome e il cognome del bambino e il suo numero di nascita; se al bambino non è stato assegnato un numero di nascita, nome o nomi, cognome e data di nascita,

n) il nome oi nomi, il cognome del padre, della madre o altro rappresentante legale e il loro numero di nascita; nel caso in cui a uno dei genitori o ad un altro tutore legale non venga assegnato un numero di nascita, nome o nomi, cognomi e data di nascita,

o) informazioni sull’adottato nella misura della data in cui la decisione sull’adozione o la decisione sull’annullamento dell’adozione hanno avuto effetto giuridico,

p) la data che è stata indicata nella decisione del tribunale che dichiara la scomparsa come il giorno in cui si sono verificati gli effetti della dichiarazione di scomparsa e la data di entrata in vigore della decisione del tribunale che ha dichiarato la scomparsa,

q) data, luogo e distretto del decesso; in caso di decesso al di fuori del territorio della Repubblica Ceca, lo Stato nel cui territorio è avvenuto il decesso o la data del decesso,

r) il giorno che è stato dichiarato nella decisione del tribunale sulla dichiarazione di morte come giorno della morte o come giorno che non è sopravvissuto.

(2) I dati che sono conservati come dati di riferimento nel registro della popolazione di base devono essere utilizzati dal sistema informativo degli stranieri solo se sono nella forma precedente lo stato attuale.

§ 84c

Ai fini della presente legge, il Ministero, l’ufficio regionale e l’ufficio del registro possono inoltre trasmettere dati dal registro della popolazione di base, dal sistema informativo di registrazione della popolazione e dal sistema informativo degli stranieri.

§ 84d

(1) Per lo svolgimento dell’amministrazione statale nel campo dei registri, il Ministero, le autorità regionali e gli uffici del registro utilizzano i seguenti dati del sistema informativo per la registrazione delle carte d’identità sulle carte d’identità e dei loro titolari in modo da consentire l’accesso remoto :

a) nome, o nomi, cognomi,

b) numero di nascita,

c) luogo e circoscrizione di nascita, in caso di nascita all’estero luogo e stato,

d) numero o serie della carta d’identità,

e) data di rilascio della carta d’identità,

f) la designazione dell’ufficio che ha rilasciato la carta d’identità,

g) la data di scadenza della carta d’identità,

h) i numeri o le serie di carte d’identità smarrite, rubate, distrutte o non valide e la data di denuncia dello smarrimento, furto o distruzione della carta d’identità.

(2) Per lo svolgimento dell’amministrazione statale nel campo dei registri, il Ministero, le autorità regionali e gli uffici del registro utilizzano i seguenti dati del sistema informativo per la registrazione dei documenti di viaggio sui documenti di viaggio e dei loro titolari in modo da consentire l’accesso remoto :

a) nome, o nomi, cognomi e numero di nascita,

b) luogo e circoscrizione di nascita, in caso di nascita all’estero lo stato di nascita,

c) numero e tipo di documento di viaggio rilasciato,

d) data di rilascio del documento di viaggio,

e) data di ricevimento del documento di viaggio,

f) data di scadenza del documento di viaggio,

g) la designazione dell’autorità che ha rilasciato il documento di viaggio,

h) per i documenti di viaggio smarriti, rubati o invalidi, il numero, il tipo, la data di rilascio e la data di scadenza del documento di viaggio smarrito, rubato o non valido e la data e il luogo di notifica dello smarrimento o del furto.

§ 84e

Tra i dati utilizzati, in un caso specifico, possono essere utilizzati solo i dati necessari per l’espletamento dell’incarico.

§ 85

Se due o più nomi sono iscritti nel registro al 31 dicembre 1949, il nome si applica nella comunicazione ufficiale. Tuttavia, se uno di loro è designato come principale, questo nome si applica nella comunicazione ufficiale.

§ 86

(1) Una persona fisica che ha due nomi registrati nel libro del registro al 31 dicembre 1949 può dichiarare dinanzi all’ufficio del registro che utilizzerà questi nomi. Se ha più di due nomi inseriti in questo libro del registro, può dichiarare all’ufficio del registro quale dei nomi di quei nomi registrati utilizzerà per secondo.

(2) La dichiarazione deve essere presentata presso l’ufficio del registro competente secondo il luogo di residenza permanente della persona fisica, o l’ufficio del registro nel cui libro di nascita sono inseriti i nomi. L’ufficio di stato civile il cui libro di nascita non contiene i nomi a cui si riferisce la dichiarazione, deve inoltrare tale dichiarazione entro 3 giorni lavorativi all’ufficio di registro il cui libro di nascita contiene i nomi. Questa dichiarazione può essere fatta una sola volta e non può essere ritirata.

§ 87

Se il richiedente ai sensi del § 5, § 8a par. a) od), § 8a par.2 lett. a) oc), § 8a par.3 o 4, § 12, 13, § 16 par.6, § 19, § 25 par. a) od), § 25 paragrafo 2 o 3, § 25 paragrafo 6, § 25 paragrafo 7 lett. a), § 25a paragrafo 1 lett. a) oc), § 25a par.2 lett. a), § 25b, § 26 paragrafo 2 o 3, § 28, 45, § 46 paragrafo 3, § 53, § 57 paragrafo 2, § 62 paragrafo 1, 3 o 5, § 63 paragrafo 2, § 64 paragrafo 1, § 69 a 71 o § 86 paragrafo 1 non si conformano completamente, verrà emessa una decisione.

§ 88

L’ufficio del registro, che conserverà i libri dei registri dall’entrata in vigore della presente legge, prenderà in carico i libri dei registri dalle autorità comunali e dagli uffici distrettuali 1 ) incaricati della gestione dei registri la cui competenza in materia di anagrafe è scaduta entro un mese dall’entrata in vigore della presente legge .

§ 89

A partire dal 1 ° gennaio 2006, la raccolta di documenti ai sensi della Sezione 8 (1) consisterà anche in una copia di un record informatico.

§ 90

(1) Nei casi in cui gli originali e i duplicati dei libri del registro e delle raccolte di documenti non sono conservati in conformità con le disposizioni del § 23, l’ufficio del registro, l’ufficio con poteri estesi o l’ufficio regionale e l’archivio devono consegnare i libri del registro al competente autorità entro 2 anni dalla presente legge archivio previsto dalla presente legge.

(2) Se l’originale o il duplicato del libro del registro non è conservato presso l’ufficio del registro o l’ufficio con poteri estesi o l’ufficio regionale, l’ufficio del registro e l’ufficio con poteri estesi o l’ufficio regionale devono procedere prima della consegna dei libri del registro ( § 23) all’archivio pertinente ai sensi del § 55.

(3) Se un duplicato del libro del registro non è conservato e il suo originale è già conservato nell’archivio pertinente, questo archivio deve garantire la produzione di un duplicato del libro del registro. In tal modo, procederà in conformità con la Sezione 55 (3).

§ 91

(1) Documenti Matrix

(a) redatto dalle autorità responsabili del loro rilascio in conformità con i regolamenti in vigore il 31 dicembre 1949 (nascita, o nascita e battesimo, o battesimo e nascita, o matrimonio o certificato di morte), o

b) redatto in conformità con le norme di legge valide all’inizio dell’entrata in vigore della presente legge (certificato di nascita, matrimonio o morte),

rimangono in vigore e hanno il carattere di documenti pubblici, a meno che i fatti ivi indicati non siano cambiati (§ 58).

(2) Un certificato di battesimo è considerato un atto autentico che prova la nascita, a condizione che

a) contiene i dati dichiarati al momento del rilascio nel certificato di nascita,

(b) è stato rilasciato prima del 31 dicembre 1949.

§ 92

Al momento dell’emissione dei documenti di immatricolazione dalle iscrizioni nei libri di immatricolazione, i dati sono indicati in conformità con le normative in vigore al momento dell’evento di iscrizione. La stessa procedura viene seguita per registrazioni aggiuntive di eventi matrice, registrazioni aggiuntive o relative modifiche.

§ 93
annullato

§ 94

L’iscrizione nel registro speciale non deve essere effettuata se un evento di registrazione è avvenuto prima del 1 ° gennaio 1950, se questo evento è stato registrato secondo le norme di legge in vigore al momento dell’iscrizione nel libro di registrazione, che è ora conservato dall’ufficio del registro nella Repubblica Ceca.

§ 95

Le comunicazioni presentate prima dell’entrata in vigore della presente legge devono essere trattate in conformità con le normative vigenti.

§ 95a

Competenze assegnate all’ufficio regionale, ufficio municipale del comune con poteri estesi, città di Praga, ufficio della città di Praga, città di Brno, Ostrava e Pilsen, autorità municipali o distretti cittadini di città statutarie divise territorialmente, municipale carica, sindaco, vicesindaco o membro autorizzato del consiglio ai sensi della presente legge sono l’esercizio dei poteri delegati.

§ 96

Il Ministero lo stabilisce con un regolamento legale di attuazione

a) gli uffici del registro e i loro distretti amministrativi,

b) la registrazione degli uffici del registro e dei loro distretti amministrativi,

c) dettagli sul metodo tecnico di conservazione dei libri di immatricolazione pre-rilegati,

d) il metodo e la procedura per la tenuta del registro,

e) la procedura per l’iscrizione nei libri del registro,

f) la procedura per il rilascio di documenti di immatricolazione, conferme ed estratti letterali dai libri di immatricolazione,

g) il metodo di contrassegnare e combinare il modulo standard multilingue con il documento di registrazione, il certificato di capacità giuridica di contrarre matrimonio e il certificato di capacità giuridica di contrarre una società di persone,

h) la procedura per l’invio di documenti di immatricolazione all’estero,

i) condizioni generali per la conservazione della raccolta di documenti e il suo controllo,

j) la procedura per il rilascio di certificati 4 ) , certificati di capacità giuridica per contrarre matrimonio e certificati di capacità giuridica per contrarre una società,

k) la procedura per la registrazione delle notifiche dell’uso dei cognomi dopo il divorzio,

l) la procedura per indicare i cognomi delle donne nei libri del registro e nei documenti del registro,

m) esemplari di moduli di registrazione,

n) un modello di conferma da parte del fornitore di servizi sanitari dell’inizio e della fine del trattamento per il cambio di genere,

o) il metodo e la procedura per la verifica dell’idoneità professionale per lo svolgimento della funzione di conservatore del registro,

p) la procedura per l’iscrizione all’albo speciale,

q) la procedura per la consegna dei libri dei registri e delle raccolte di documenti per l’archiviazione.

SECONDA PARTE
annullato

§ 97
annullato

PARTE TERZA

Modifica della legge che modifica alcuni atti nel settore dell’amministrazione interna generale
§ 98

La legge n. 68/1993 Coll., Che modifica e integra alcuni atti nel settore dell’amministrazione interna generale, come modificata dalla legge n. 117/1994 Coll., È modificata come segue:

Arte. IV viene cancellato.

PARTE QUARTA

DISPOSIZIONI ABILITATIVE
§ 99

Vengono cancellati i seguenti:

1. Legge n. 268/1949 Coll., Sui registri.

2. Legge n. 55/1950 Coll., Sull’uso e il cambio di nome e cognome.

3. Decreto governativo n. 161/1950 Coll., Su alcuni trasferimenti di competenza nel campo dell’amministrazione militare.

4. Decreto governativo n. 93/1958 Coll., Sul cambiamento di competenza in materia di anagrafe.

PARTE QUINTA

EFFICIENZA
§ 100

Efficienza
La presente legge entrerà in vigore il 1 ° luglio 2001, ad eccezione delle disposizioni della sezione 6, paragrafo 2, di cui alla prima parte della presente legge, che entrerà in vigore il 1 ° gennaio 2006.

Disposizioni transitorie introdotte dalla legge n. 165/2004 Coll. Arte. II
Eventi di matrice, fatti di registro, modifiche e correzioni possono essere effettuati simultaneamente dalla tecnologia informatica dalla data di promulgazione della presente legge fino al 31 dicembre 2005. In tal caso, la raccolta di documenti ai sensi della Sezione 8 (1) consisterà anche in una copia del record del computer.

Disposizioni transitorie introdotte dalla legge n. 499/2004 Coll. § 92
(1) Dopo la scadenza dei termini di cui al § 23 della Legge n. 301/2000 Coll., Sui registri, nome e cognome e sulla modifica di alcuni atti correlati, come modificata dalla Legge n. 320/2002 Coll., Legge n. 578/2002 Coll. e questa legge viene imposta

a) libri di immatricolazione dal territorio della Capitale di Praga negli Archivi della Capitale di Praga,

b) registrare i libri, compresi i duplicati e, ove applicabile, le raccolte di documenti, delle comunità ebraiche del territorio della Repubblica Ceca nell’Archivio Nazionale,

c) registri militari del territorio della Repubblica Ceca nell’Archivio storico militare.

(2) Entro 10 anni dalla data di entrata in vigore della presente legge, l’Archivio nazionale dovrà preparare copie micrografiche dei libri di registro e duplicare i libri di registro delle comunità ebraiche dal territorio della Repubblica Ceca dal periodo fino al 1949 e conservarle separatamente. Entro lo stesso termine l’Archivio Storico Militare predispone le copie micrografiche dei libri di registro in esso conservati e le sottopone all’Archivio Nazionale.

La disposizione transitoria è stata introdotta dalla legge n. 167/2012 Coll. Arte. XIX
Su richiesta di una persona fisica che è stata autorizzata a cambiare il proprio cognome ai sensi della sezione 73 della legge n. 301/2001 Coll. prima della data di entrata in vigore della presente legge ed è stato inserito nel libro di nascita, l’ufficio del registro correggerà l’iscrizione nel registro ed emetterà un nuovo certificato di nascita indicante il suo cognome da nubile originale prima della modifica consentita.

La disposizione transitoria è stata introdotta dalla legge n. 312/2013 Coll. Arte. II
Un cognome da nubile utilizzato da una persona fisica alla data di entrata in vigore della presente legge deve essere considerato un cognome da nubile ai sensi della legge n. 301/2000 Coll., Come modificato dalla data di entrata in vigore della presente legge.

Klaus vr

Havel vr

Zeman vr

Note a piè di pagina
1 ) Sezione 35 della legge n. 222/1999 Coll., Sulla garanzia della difesa della Repubblica ceca.

1a ) Sezione 21 della legge n. 312/2002 Coll., Sui funzionari delle unità di autogoverno territoriale e sulla modifica di determinati atti.

2 ) Legge n. 101/2000 Coll., Sulla protezione dei dati personali e sulla modifica di alcune leggi.

4 ) Sezione 666 comma 1 del codice civile.

4a ) Sezione 67b paragrafo 20 della legge n. 20/1966 Coll., Sull’assistenza sanitaria pubblica.

6 ) Legge n. 36/1967 Coll., Sugli esperti e gli interpreti.
Legge n. 155/1998 Coll., Sulla lingua dei segni e sugli emendamenti ad altri atti.

7 ) § 2 comma 1 lett. e) della legge n. 283/1991 Coll., sulla polizia della Repubblica ceca, come modificata.
§ 212 della legge n. 140/1961 Coll., Codice penale.

8 ) Articolo 776 comma 1 del codice civile.

8a ) Legge n. 115/2006 Coll., Sulle unioni registrate e sulle modifiche ad alcuni atti correlati.

9 ) Decreto n. 297/2012 Coll., Sui requisiti del certificato di morte, sulle modalità di compilazione e consegna a destinazione, e sui requisiti per denunciare l’interruzione della gravidanza per parto) .

9a ) Sezioni 1 e 2, paragrafo 1 della legge n. 109/2002 Coll., Sulla fornitura di istruzione istituzionale o educazione protettiva nelle strutture scolastiche e sull’assistenza educativa preventiva nelle strutture scolastiche e sulla modifica di altre leggi, come modificata da Legge n. 562/2004 Coll., Legge n. 563/2004 Coll., Legge n. 383/2005 Coll. e la legge n. 112/2006 Coll.

9b ) Sezione 1 paragrafo 2 della legge n. 109/2002 Coll.

9c ) Art. 11 comma 1 della Convenzione quadro per la protezione delle minoranze nazionali (Comunicazione del Ministero degli Affari Esteri n. 96/1998 Coll.).
§ 7 della legge n. 273/2001 Coll., Sui diritti dei membri delle minoranze nazionali e sulla modifica di alcune leggi, come modificata.

(10 bis ) Articolo 24 della direttiva 2004/38 / CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 29 aprile 2004, relativa al diritto dei cittadini dell’Unione e dei loro familiari di circolare e soggiornare liberamente nel territorio degli Stati membri.

11 ) Legge n. 326/1999 Coll., Sul soggiorno degli stranieri nel territorio della Repubblica Ceca e sulla modifica di alcune leggi.

12 ) Sezione 672 del codice civile.

13 ) Sezione 669 del codice civile.

14 ) Sezione 86a della legge n. 100/1988 Coll., Sulla sicurezza sociale, modificata dalla legge n. 155/1998 Coll.

15 ) Sezione 667 del codice civile.

16 ) Sezione 20 della Legge n. 40/1993 Coll., Sull’acquisizione e la perdita della cittadinanza della Repubblica Ceca, come modificata dalla Legge n. 194/1999 Coll.

18 ) Legge n. 325/1999 Coll., Sull’asilo e sulla modifica della legge n. 283/1991 Coll., Sulla polizia della Repubblica ceca, come modificata, (Legge sull’asilo), come modificata.
Legge n. 326/1999 Coll., Sul soggiorno degli stranieri nel territorio della Repubblica ceca e sulla modifica di alcune leggi, come modificata.

19 ) Art. 37 del decreto n. 32/1969 Coll., Sulla Convenzione di Vienna sulle relazioni consolari.

19a ) Sezione 52 della legge n. 97/1963 Coll., Sul diritto internazionale privato e procedurale.

20 ) § 660 lettera c) del codice civile.

21 ) Sezione 759 del codice civile.

22 ) Sezione 37 della legge n. 372/2011 Coll., Sui servizi sanitari e le condizioni per la loro fornitura (legge sui servizi sanitari).

23 ) Sezione 778 del codice civile.

24 ) Articolo 29 comma 1 del Codice Civile.

25 ) Sezione 28 comma 1 del codice civile.

26 ) Articolo 77 comma 1 del Codice Civile.

27 ) Articolo 835 comma 2 e Articolo 851 comma 2 del Codice Civile.

28 ) Sezione 661 comma 2 del codice civile.

29 ) Sezione 842 del codice civile.

30 ) Regolamento (UE) 2016/1191 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 6 luglio 2016, che promuove la libera circolazione dei cittadini semplificando i requisiti per la presentazione di determinati atti pubblici nell’Unione europea e che modifica il regolamento (UE) n. 1024/2012.

Link utili:

Studio Praga

Start up in Repubblica Ceca per Società

Traduzioni Ceco

Traduzioni giurate italiano-ceco e ceco-italiano

Targa Ceca

Pratiche auto in Repubblica Ceca, immatricolazioni auto italiane e tedesche

Venice web agency

Sviluppo siti internet dinamici

Do Benatek

Překlady Italština

 Traduzioni asseverate italiano ceco di diplomi, bilanci di società ecc.

Gestioni Praga

Gestione di condomini, alberghi

Hotel Trevi

Centrale, tutte le camere sono con wifi e bagno privato

Società Ceche

Costituzione società commerciali in Repubblica Ceca

Società Praga

Iniziare una attività commerciale a Praga

Traduzioni Ceco

Traduzioni di certificati di nascita e di dichiarazioni di parternità

Italstina Preklady

Traduzioni giurate ed asseverate

Gestione fiduciaria

Costituzione di fondi patrimoniali dove è possibile apportare contanti, azioni, immobili o altri beni di valore.

Società Cechia

Costituzione di società a Responsabilità limitata in Repubblica Ceca a Praga o a Plzen.

Open chat