Carico Fiscale Internazionale

Una società non residente in Italia può liberamente acquistare in immobili in Europa ed in Italia, sia strumentali che non.

Normativa Europee e relazioni fra Repubblica Ceca ed Italia

Immobili in Italia

Se la società acquista immobili in Italia non strumentali e li mette a reddito, questa potrebbe essere una una vera e propria attività d’impresa dell’azienda in Italia se questa venga svolta in maniera organizzata e continuativa.

In ogni caso, avere un immobile non significa che questo sia una stabile organizzazione.

Normativa IVA

L’IVA si applica a tutte le operazioni eseguite nell’UE a fronte di un corrispettivo (pagamento) da parte di soggetti passivi, ossia qualsiasi persona o organismo che effettui cessione di beni o prestazione di servizi durante la propria attività. Anche le importazioni effettuate da tali soggetti sono soggette all’IVA.

Doppia imposizione fiscale

Trattato fiscale per evitare le doppie imposizioni in materia di imposte sul reddito e la prevenzione dell’evasione fiscale

Art. 163 del D.P.R. 917/1986 (di seguito indicato come T.U.I.R.).

Per doppia imposizione internazionale generalmente si intende quando i presupposti di imposta in due o più Stati si sovrappongono e dunque le diverse leggi nazionali interne assoggettano due o più volte ad imposta la stessa ricchezza.

 

Ci sono due norme che contemplano espressamente il fenomeno della doppia imposizione giuridica interna, ponendone il divieto. Ai sensi dell’art. 67 D.P.R. 29 settembre 1973 n. 600 e, ugualmente, dell’art. 163 D.P.R. n. 22 dicembre 1986 n. 917 (T.u.i.r.), infatti, «la stessa imposta non può essere applicata più volte in dipendenza dello stesso presupposto, neppure nei confronti di soggetti diversi».

Open chat